Valle Del SaccoToday

Colleferro, installata alla BIC Lazio la prima casa Natural Domus ad alta sostenibilità

Nella cornice dello Spazio Attivo Bic Lazio di Colleferro, nei giorni scorsi Natural Domus ha presentato NDZ, un prototipo di edificio “NZEB” (Near Zero Energy Building) ad alta sostenibilità,

natural-domus1

Nella cornice dello Spazio Attivo Bic Lazio di Colleferro, nei giorni scorsi Natural Domus ha presentato NDZ, un prototipo di edificio “NZEB” (Near Zero Energy Building) ad alta sostenibilità,

caratterizzato da versatilità di applicazione e costi di gestione contenuti. NDZ è struttura abitativa modulare prefabbricata dalle elevate prestazioni antisismiche ed isolanti, totalmente personalizzabile secondo le esigenze del cliente, estremamente facile da trasportare e interamente riciclabile.

Il progetto NDZ nasce dall’impegno e dalla professionalità di Natural Domus, una startup innovativa specializzata nella ricerca e nella diffusione di tecnologie e soluzioni progettuali per l’edilizia sostenibile e l’efficientamento energetico dei fabbricati. “NDZ è un edificio proiettato nel futuro” sottolinea l’arch. Daniele Lo Vetere, co-founder dell’azienda e responsabile dell’area tecnica. “Incorpora le più avanzate tecnologie del settore in un modulo abitativo dal design moderno, caratterizzato da efficienza e sostenibilità. Nella sua semplicità è una soluzione progettuale perfetta per un Paese come il nostro, dove contrariamente alle necessità del territorio, che spesso versa in condizioni idrogeologiche critiche, si continua ad edificare in cemento, con scarse prestazioni energetiche ed elevato impatto ambientale”. Grazie alle notevoli prestazioni isolanti del pacchetto murario in fibra di legno e della copertura del tipo “roof garden” (tetto-giardino), con il giusto orientamento e i dovuti accorgimenti progettuali, il modulo abitativo NDZ non necessita di soluzioni impiantistiche rilevanti per il riscaldamento e il raffrescamento, restando caldo d’inverno e fresco d’estate anche nelle situazioni climatiche più estreme. Edilizia sostenibile ed informazione, sono le linee guida seguite da Natural Domus nello sviluppo del progetto, che avrà delle implicazioni forti anche sotto l’aspetto divulgativo, evidenziate dall’altro fondatore e capo dell’area marketing Ernesta Lo Vetere: “Data la novità, il modello NDZ sarà impiegato anche con finalità dimostrative. Sono già in programma incontri e workshop rivolti a studenti, università, professionisti e amministrazioni, per favorirne la sensibilizzazione verso tematiche legate alla bioarchitettura, alla sostenibilità ambientale e al risparmio energetico nell’edilizia”. Il primo prototipo del modulo abitativo ecologico NDZ è stato installato all’interno dello Spazio Attivo del BIC Lazio di Colleferro, dove Natural Domus sta svolgendo un percorso di accelerazione d’impresa, nell’ambito delle iniziative per la diffusione e lo sviluppo dei progetti dedicati alla bioarchitettura e alla bioedilizia nel territorio. “Per noi è sempre una grande emozione vedere il risultato dei nostri sforzi e delle nostre attività di supporto a questi giovani imprenditori” ha dichiarato il Direttore Generale di BIC Lazio ing. Laura Tassinari, che ha poi sottolineato come al giorno d’oggi: “Non è possibile introdurre innovazione in modo casuale, bensì è fondamentale mettere a sistema le risorse sociali ed economiche del territorio” ed è proprio questa la strada intrapresa dalla startup Natural Domus. L’insediamento del modulo NDZ ha beneficiato del patrocinio del Comune di Colleferro, che in qualità di proprietario dell’area ha accolto e sostenuto le finalità del progetto: “Dobbiamo sostenere lo sviluppo del territorio con attenzione particolare all’ambiente”, ha sottolineato il Sindaco Pierluigi Sanna per il quale è “fondamentale puntare sulle giovani generazioni che scommettono a livello imprenditoriale puntando su un rapporto di collaborazione stretto con istituzioni e istituti di credito”. La realizzazione del progetto è stato reso possibile anche grazie ad un finanziamento concesso dalla Banca di Credito Cooperativo di Paliano, a sostegno del programma di sviluppo della startup. Durante il suo intervento il Direttore Generale della Banca è intervenuto dicendo: “E’ un grande piacere sostenere Natural Domus, perché per noi è sempre importante chi fa impresa ed ancora di più se lo fa in un settore fondamentale come quello dell’ecologia ed in maniera innovativa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento