menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colleferro, la controreplica di Girardi; le carte del dissesto finanziario dove sono?

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Con estremo piacere prendo atto della risposta al nostro comunicato del 3/8 u.s. da parte degli Assessori De Biase e Zangrilli e del comunicato stampa del capogruppo Palombi, che testimoniano

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Con estremo piacere prendo atto della risposta al nostro comunicato del 3/8 u.s. da parte degli Assessori De Biase e Zangrilli e del comunicato stampa del capogruppo Palombi, che testimoniano

come gli stessi siano in grado di parlare ed esprimere i loro pensieri, cosa che in Consiglio comunale non abbiamo ancora avuto modo di apprezzare eccezion fatta della De Biase con la quale, nella specifica occasione, mi sono trovato anche d'accordo.

Per quanto ci riguarda, le nostre posizioni, le nostre domande, riportate anche a mezzo stampa sono le stesse che in più occasioni abbiamo avuto modo di manifestare nel corso dei due stessi Consigli ai quali ho avuto modo di partecipare.

Dall'inizio della campagna elettorale e a 50 gg (e non 30!) dall'insediamento sentiamo ripetere dal Sig.Sindaco e un po' da tutti i rappresentanti di questa maggioranza, che il nostro Comune dapprima "è stato lasciato con le casse vuote", poi "versa in leggero disisqulibrio", quindi "è sull'orlo del dissesto finanziario"....ma di carte che attestano quanto affermato nemmeno l'ombra.

Abbiamo chiesto l'istituzione di una Commissione di Inchiesta che faccia luce sullo stato attuale del bilancio e su chi eventualmente ha responsabilità in merito e ci è stato risposto che: "ci sta pensando la Corte dei Conti".

Abbiamo chiesto di visionare le carte che attestano quanto si afferma e ci viene risposto che: "ancora non è il momento ma state certi che arriverà".

Abbiamo chiesto...abbiamo chiesto.... e ancora nulla.

Nemmeno la convocazione della Commissione Bilancio, che si è solo insediata ma ancora non si è riunita, nonostante le "gravi condizioni economiche del nostro Comune". Però al contrario, "abbiamo informato in modo ufficiale i cittadini, dello stato del bilancio e delle partecipate", cittadini al quale va, beninteso, tutto il nostro rispetto ma che purtroppo non sono chiamati ad esprimersi ed assumersi responsabilità in Aula Consiliare.

Non siamo e non vogliamo essere i difensori d'ufficio di nessuno e per quanto, personalmente, mi riguarda, non ho scheletri nell'armadio da nascondere. Voglio solo poter espletare nella maniera che più ritengo opportuna il mio mandato di opposizione, che non vuol dire essere contrari a prescindere, ma neanche battere le mani a chi continua da tempo e non da "molto tempo" a fare riferimenti al passato, a Cacciotti, a Catoni a Moffa e....fermiamoci li perché il resto non interessa.

Come ha detto il Sig. Palombi (e con che faccia lo viene a dire a noi!) la campagna elettorale è finita da tempo; adesso inizino a governare e a dirci se la situazione dei conti si trascina dal passato o fa paura quello che si paventa per il futuro.

Per quanto mi riguarda, credo di aver partecipato nel corso degli anni a non più di cinque serate dell'Estate Colleferrina per cui non ne sento la mancanza, ma riconosco l'importanza del momento di aggregazione che ha rappresentato per tanti cittadini costretti a casa durante il periodo estivo, ai quali oggi viene raccontato che questo Comune ha optato per un "circolo virtuoso", accusando le passate Amministrazioni di aver sperperato nascondendo i reali costi. Fuori le cifre, fuori i nomi di chi eventualmente ha rubato altrimenti si taccia. È falso che le tasse non sono state aumentate? L'Addizionale Comunale Irpef si paga su Marte? La TARI, che riconosce maggiori entrate per ?800.000 alla raccolta dei rifiuti, con la situazione attuale dei rifiuti, la paghiamo anche noi di Colleferro oppure è tutto uno scherzo?

Di cosa devono esultare i commercianti se da una parte dici di mantenere inalterata la pressione fiscale (ma l'IRPEF?) e dall'altra li chiami a rispondere economicamente (vedi Orchestraccia) di quello che prima deliberi e poi revochi?

La spending reviuw? Bravo SANNA ad aver risparmiato se le cifre riportate corrispondono al vero, però se io fossi malizioso, e non lo sono, sarei portato a pensare che se uno fa lavorare "senza orario di sorta...6 giorni su 7" i suoi collaboratori la vedo dura a mantenere allo stesso regime di "part time" i contratti di collaborazione stipulati, e questo forse porterà ad un aumento dei costi. A meno che, si decida di lavorare gratuitamente.

In conclusione se non fosse ancora chiaro, ripeto: non sono il difensore di ufficio di nessuno, ma fino a prova contraria non posso credere per cultura, per garantismo e per il rispetto che si deve ad ogni individuo, che le persone oneste e perbene vestano solo ed esclusivamente un colore politico. La verità non è quella che si racconta, ma quella che si dimostra....e a breve ne avremo anche per la discarica.

Aldo Girardi - Colleferro 2.0

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento