Valle Del SaccoToday

Colleferro, ospedale: la Asl entra in possesso della nuova ala. Entro febbraio l'inaugurazione

Oggi si è conclusa finalmente la tormentata vicenda, simbolo di continue proteste che andavano avanti da ormai troppi anni e che ha visto in prima linea il comitato libero a difesa dell'ospedale anche al fianco dei lavoratori della Soim.

Oggi si è conclusa finalmente la tormentata vicenda, simbolo di continue proteste che andavano avanti da ormai troppi anni e che ha visto in prima linea il comitato libero a difesa dell'ospedale anche al fianco dei lavoratori della Soim.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Finalmente, entro febbraio ci sarà l'inaugurazione ufficiale della nuova ala di cui ha preso possesso la Asl, fermo restando che il tutto potrebbe avere degli strascichi in tribunale. In pratica oggi la ASL Rmg5 ha preso in consegna la nuova ala dell’ospedale Parodi Delfino e quindi si potranno iniziare i lavori di sistemazione dei nuovi spazi per l’inaugurazione che avverrà non prima di un mese. Questi nuovi spazi saranno fondamentali per rendere più operativo l’ospedale, infatti, qui verranno collocati: al piano terra la nuova camera mortuaria, la nuova farmacia e tutti i locali tecnici oltre che gli spogliatoi, al primo piano il reparto di otorino, al secondo la chirurgia, al terzo SPDC (Servizio psichiatrico di degenza continua). In pratica ieri mattina la Asl ha preso in consegna tutti i locali, dopo l’ok del collaudatore e con riferimento all’art 136 del d.l. 163/2006, facenti parti del contratto di ampliamento e di adeguamento dell’ospedale, dopo che nel mese di novembre era stata fatta la risoluzione contrattuale con la SOIM la ditta che ha fatto i lavori e dopo essere trascorsi i 20 giorni i tempo per eventuali reclami. Ieri, il responsabile del procedimento Ing. Sante Amici, il direttore dei lavori Ing. Ferdinando Ferone, l'avv. dell'Asl RmG, il direttore sanitario Dott.ssa Uliana Bianchi, il collaudatore dell'opera ing. Virginio Petrini, alla presenza del Sindaco Sanna, hanno redatto il verbale di presa in consegna ed avendo già le chiavi hanno fatto un sopralluogo per vedere se nei nuovi locali ci fossero degli attrezzi lasciati dalla ditta, che, invece, non sono stati trovati. Come si ricorderà la vicenda dei lavori della nuova ala dell’ospedale si protrae da moltissimi anni e solo nel 2013 erano ricominciati e terminati a fine 2015, ma in pratica la ditta si era opposta ai vari collaudi in quanto mancava ancora del denaro a completamento del tutto. Di fatto da oggi può iniziare il conto alla rovescia per vedere aperta, e funzionale, questa nuova importante ala dell’ospedale. Entro marzo verranno terminati anche gli iter burocratici con l’arrivo del collaudo tecnico amministrativo mentre quello statico c’è già da tempo.

Dan.Flav

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento