Valle Del SaccoToday

Colleferro, per l'AVIO un 2016 da record: ricavi per 292 Mln di euro

Avio, la società produttrice di vettori aerospaziali con sede a Colleferro, ha annunciato nell’assemblea per l’approvazione del bilancio, gli ottimi risultati della

avio-640x427

Avio, la società produttrice di vettori aerospaziali con sede a Colleferro, ha annunciato nell’assemblea per l’approvazione del bilancio, gli ottimi risultati della

gestione 2016. Un’azienda che continua a volare in tutti i sensi e dopo la quotazione in borsa di qualche tempo fa i conti sono in attivo quasi 300 Milioni di euro.

In effetti, il Consiglio di Amministrazione ha esaminato e approvato il 28 aprile il progetto di bilancio di esercizio e il bilancio consolidato di Avio S.p.A. al 31 dicembre 2016.

La società di Colleferro ha chiuso il 2016 con ricavi pari a 292 milioni di Euro, in crescita del 13,4% rispetto all’esercizio precedente. L’incremento è principalmente attribuibile alle maggiori attività di produzione di Vega e al pieno avvio dei nuovi programmi di sviluppo di Vega C e Ariane 6 (P120).

I risultati in termini di Adjusted EBITDA ed Adjusted EBIT, che escludono i fattori di carattere non ricorrente (prevalentemente legati all’esecuzione dell’operazione straordinaria che ha portato alla quotazione di Avio), sono entrambi in crescita: l’EBITDA Adjusted è risultato pari a 36,5 milioni di Euro (+2,7% rispetto al 2015) e l’EBIT Adjusted è risultato pari a 26,9 milioni di Euro (+20,9%) beneficiando del completamento del processo di ammortamento di alcuni costi di ricerca e sviluppo aventi utilità pluriennale.

Nel 2016 è migliorata sensibilmente la Posizione Finanziaria Netta pari a -18,6 milioni di Euro a fine esercizio (in miglioramento rispetto a -34,0 milioni di Euro al 31 dicembre 2015) beneficiando principalmente delle risorse generate dalla gestione operativa del Gruppo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il 2016 è stato un altro anno importante di crescita e sviluppo – dice Giulio Ranzo, Amministratore Delegato dell’Azienda che si è quotata al segmento STAR di Borsa Italiana lo scorso10 aprile.

Avio ha ulteriormente consolidato il proprio ruolo nel settore dei lanciatori Spaziali e ha contribuito al raggiungimento del record di affidabilità di Ariane 5 e consolidato l’affidabilità di Vega. Anche nel 2017 proseguiremo il lavoro di sviluppo di nuove tecnologie e di lanciatori sempre più performanti e competitivi – ha aggiunto Ranzo. Di recente, nel nostro stabilimento di Colleferro, abbiamo completato la realizzazione del primo motore di secondo stadio di Vega C (Zefiro 40) ed il primo involucro del P120C, il più grande motore a propellente solido in fibra di carbonio mai realizzato al mondo. Il P120C sarà prodotto in grandi volumi ed equipaggerà sia Vega C che Ariane 6 (nelle due versioni Ariane 62 e Ariane 64), i nuovi lanciatori europei che voleranno nel 2019 e 2020, offrendo ai clienti, in tutto il mondo, una nuova frontiera in termini di performance e di competitività”. Nella stessa seduta il Consiglio di Amministrazione ha esaminato e anche approvato il progetto di bilancio di esercizio di Space2 S.p.A. al 31 dicembre 2016.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, muore in ospedale Massimo Santoro della storica gelateria “Bandiera Blu” di Colleferro

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, commerciante beve acido muriatico e rischia di morire

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento