Colleferro

Colleferro, Porta a Porta al via; l’Areaconsumatori chiede al sindaco di fare chiarezza sui costi e sugli affidamenti

In questi giorni nelle case e nei condomini della città di Colleferro hanno fatto la loro apparizione i secchioni, ma sarebbe più giusto chiamarli, i mastelli colorati nei quali

In questi giorni nelle case e nei condomini della città di Colleferro hanno fatto la loro apparizione i secchioni, ma sarebbe più giusto chiamarli, i mastelli colorati nei quali

prossimamente i cittadini dovranno mettere i loro rifiuti domestici differenziati per tipologia (Carta, Vetro, Indifferenziato ed umido) ed in pratica partirà, dopo anni di attesa il sistema di raccolta differenziata porta a porta. Una rivoluzione, dopo che il sistema di raccolta con i cassonetti stradali ha fallito miseramente con percentuali che non sono arrivate mai neanche al 10 percento. La raccolta è stata affidata dall'amministrazione Sanna alla società Lazio Ambiente che in questi giorni è stata messa in "vendita" dalla Regione. Per fare chiarezza sull'intera procedura di affidamento e sui costi che si avranno il presidente dell'Areaconsumatori Avv. Rocco Sofi ha scritto una lettera, che riportiamo integralmente, di seguito al primo cittadino Sanna. "Spett.le Ente, formula La presente, nella qualità di Presidente dell'associazione Areaconsumatori, al fine di esporre e chiedere quanto di seguito. Si sono rivolti presso la sede dell'associazione numerosi associati per avere notizie e risposte in merito ad alcuni argomenti inerenti il servizio di raccolta differenziata Porta a Porta di prossima attivazione. Pertanto al fine di poter fornire ai nostri associati una corretta informazione in conformità del principio di trasparenza tra P.A. e cittadini sono a richiederVi un riscontro in forma scritta sui seguenti punti: 1) Copia contratto di servizio tra Comune di Colleferro e Lazio Ambiente, al fine di conoscere i termini di affidamento ed eventuali rinnovi del contratto medesimo; 2) I Costi di fornitura per i contenitori personali (secchi) della raccolta differenziata saranno a carico del Comune di Colleferro, di Lazio Ambiente o dei Cittadini di Colleferro?; 3) Con la partenza del servizio di raccolta differenziata quali sono i minor costi attesi da parte dell'Ente in termini di servizi di raccolta e smaltimento? Quali i ricavi economici attesi dai proventi per il riciclo dei materiali oggetto della raccolta differenziata? Quali i benefici a favore dei cittadini relativi alla tassa smaltimento rifiuti; 4) Con quale criterio è stato individuato il/i soggetto/i per il ritiro dei materiali di raccolta differenziata?; 5) Quale costo paga tale/i soggetto/i affidatario/i al Comune di Colleferro?; 6) II Comune di Colleferro ritiene di essere nelle condizioni di dover esercitare su Lazio Ambiente iI cosiddetto "controllo analogo" cosi come qualificato dalla Giurisprudenza Comunitaria e di recente dal T.U. sulle Partecipate?. Con Osservanza"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colleferro, Porta a Porta al via; l’Areaconsumatori chiede al sindaco di fare chiarezza sui costi e sugli affidamenti

FrosinoneToday è in caricamento