Colleferro

Colleferro, riaprirà la Farmacia Comunale all'Ipercoop

Negli ultimi tempi si era parlato ancora, nonostante le polemiche, della possibile e sempre più vicina riapertura della farmacia comunale di Colleferro. Il Sindaco Pierluigi Sanna esordisce così sui social

Negli ultimi tempi si era parlato ancora, nonostante le polemiche, della possibile e sempre più vicina riapertura della farmacia comunale di Colleferro. Il Sindaco Pierluigi Sanna esordisce così sui social

network riguardo l'argomento : "Ogni promessa è debito per noi. Abbiamo salvato la licenza, abbiamo salvato i lavoratori ed ora ci prepariamo a riaprire la Farmacia Comunale alla Coop, dove è stata per tanti anni. Le avventure ci piacciono se sono limpide, le sfide se sono leali; il rispetto lo dobbiamo ai nostri concittadini e il senso della responsabilità lo abbiamo soprattutto nei confronti del denaro pubblico. Ringrazio tutti coloro che in questi mesi hanno lavorato e sognato insieme a me ed alla mia maggioranza". Spicca infatti all'interno centro commerciale Ipercoop il cartello con la dicitura "Prossima apertura" della farmacia nei nuovi locali assegnati. La questione della farmacia comunale è da sempre stata una spina nel fianco di difficilissima gestione per il primo cittadino e la sua maggioranza che si è adoperata comunque per cercare di tirare le somme dell'accaduto negli ultimi anni e nelle ultime gestioni e trovare una soluzione. La migliore possibile. Tempo fa lo stesso Sanna ribadiva "La Farmacia Comunale è stata, fin dall'inizio del nostro mandato, una specie di tragedia. La procedura concordataria presso la Sezione Fallimentare del Tribunale di Velletri, la liquidazione, gli atti di citazione dei creditori, la crisi aziendale, la mancanza di farmaci, il rischio di perdere i posti di lavoro, la chiusura definitiva avvenuta il 30 Aprile del 2016". In uno degli ultimi consigli di maggio era stata salvata la licenza ed era stata assegnata alla ASSC, un'azienda speciale di cui il Comune è socio al 49% mentre gli altri soci sono i Consigli Comunali di Gavignano, Labico e Valmontone. Il dissesto è stato in parte determinato da una sopravvalutazione dell'attività commerciale innestata all'interno della struttura a svantaggio di quella di presidio sanitario-servizio, dalla riduzione dei prezzi dei farmaci e dai costi di gestione elevati, conseguenza forse degli amministratori. A breve quindi la farmacia tornerà ad essere un vero e proprio presidio sanitario serio e funzionante, un punto di riferimento per garantire migliori servizi ai cittadini. Ma non si possono dimenticare gli anni precedenti in cui vanno configurate e strutturare la trasformazione dell'assetto societario.

FDC
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colleferro, riaprirà la Farmacia Comunale all'Ipercoop

FrosinoneToday è in caricamento