Valle Del SaccoToday

Ladri "sfortunati": rubano un cambiamonete ma vengono rintracciati grazie al Gps del dispositivo

Nel giro di 24 ore hanno commesso il furto, sono stati arrestati, processati e rimessi in libertà

Tre gli uomini, di cui due arrestati e il terzo in corso di identificazione, che, nella tarda mattinata di ieri, in macchina, hanno raggiunto una sala slot a Colleferro, in via Pioppi, dove hanno rubato un apparecchio per il cambio monete; circa 4 mila euro il bottino. In due hanno approfittato della breve assenza del proprietario per entrare nel locale, hanno oscurato le telecamere di videosorveglianza con una bomboletta spray e con un frullino hanno tagliato la catena alla quale era collegata la colonnina per poi trascinarla fino all'auto con l'aiuto di un complice.

Geolocalizzata dal Gps

Ma all'interno del cambiamonete era nascosto un dipositivo di localizzazione GPS, grazie al quale gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Colleferro sono riusciti ad individuare l’esatta posizione della refurtiva: un’abitazione privata. Ad aprire la porta di casa una donna che, alla richiesta dei poliziotti, ha riferito di vivere con il figlio, uscito in auto da poco con un suo amico.

I nascondigli del malloppo

Quando quest’ultimo è tornato a casa, sono bastate alcune domande degli investigatori per far confessare l’uomo che, autore del furto,  ha indicato il nascondiglio del malloppo: un locale posto nel retro della palazzina dove, dietro alcuni pannelli in lamiera, gli agenti hanno rinvenuto l’apparecchio. Aperto con un frullino elettrico e completamente svuotato del denaro, successivamente ritrovato all’interno di un secchio in plastica, contenente numerose monete da 2 euro pari a 2.450 euro. Rintracciato anche il complice, che ha cercato di negare il fatto fino a quando, messo alle strette dai poliziotti, ha consegnato circa 260 euro, parte del bottino ricevuto per il lavoro svolto: mettere a disposizione la sua macchina ed aiutare a scaricare l’apparecchio. La parte mancante dei soldi, 650 euro, è stata rinvenuta in via Fontana Bracchi, dietro un gabbiotto del contatore del gas, poggiata sull’erba.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arrestati, processati e di nuovo in libertà

Accompagnati negli uffici di Polizia per la redazione degli atti, P.R., con numerosi precedenti di polizia, e S.V., entrambi di Colleferro, rispettivamente di 46 e 26 anni, sono stati arrestati per furto aggravato in concorso. I due sono stati processati questa mattina per direttissima e condannati alla pena di un anno di reclusione con una multa di 100 euro. Tuttavia, avendo patteggiato, la pena detentiva è stata sospesa rimanendo solo quella monetaria. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento