Valle Del SaccoToday

Colleferro, Sanna; troppi i vecchi tromboni della politica con scarsa memoria

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Cari concittadini, è da qualche tempo che si sentono cigolii, vecchie e striduli vocette oppure tromboni stonati che si impegnano per dire quante cose non vadano perfettamente con la mia amministrazione.

Sanna PP-4

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Cari concittadini, è da qualche tempo che si sentono cigolii, vecchie e striduli vocette oppure tromboni stonati che si impegnano per dire quante cose non vadano perfettamente con la mia amministrazione.

E’ interessante osservare come chi, per anni, ha taciuto in maniera assoluta oppure è stato addirittura complice sia pronto,oggi, a scagliare senza alcun dubbio “la prima pietra” verso di noi.

Chi ha la fortuna di possedere acume politico può osservare come cerchino, certi giannizzeri, di sorvolare sui problemi veri, di far finta di dimenticare le operazioni profonde e urgenti messe in campo, le denunce coraggiose, i tagli dei cordoni ombelicali politico-economici occupandosi invece del famoso “fumo della pipa”. Qualcuno si occupa di presunti clientelismi che, al paragone con quello che Colleferro ha vissuto nel ventennio precedente, farebbero arrossire il più truce dei portuali di Livorno.

Altri parlano di radici cristiane ma dimenticano i diritti dei lavoratori, altri ancora sono appassionati nel fare foto a giardini privati che non vengono aperti appunto perché non comunali oppure a cassonetti e buche non domandandosi però il perché di questi fenomeni, forse pensano che all’amministrazione faccia piacere.

Non ricordano mai che all’appello del bilancio comunale mancano, rispetto al passato, milioni di Euro e che in un momento come questo non si trovano per strada.

I problemi ci sono e nessuno può negarli, bilancio, ambiente, fallimenti, crisi sociale; la sfida sarà risolverli facendo ognuno la sua parte. Li risolveremo insieme alla nostra gente e alla fine della corsa, se saremo stati seri, tireremo le somme lasciando al perbenismo interessato il ruolo di oppositore miope che s’è ricavato all’interno della comunità. Alla fine della corsa potremo dire di aver combattuto la buona battaglia, di averla combattuta in maniera disinteressata e a favore della città, aprendo cantieri nuovi, anche culturali e non certo inceneritori e centri estetici. Pierluigi Sanna

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le scarpe della Lidl vanno a ruba anche a Frosinone: sold out in pochi minuti

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Paliano, è morto l’imprenditore Umberto Schina

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

  • Tentato omicidio in viale Mazzini, ecco cosa c'è dietro la tragedia di ieri notte

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento