Colleferro

Colleferro, Sofi (NCD); il fantasma di ACEA

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Fondamentale definire una volta per tutte la questione idrica a Colleferro ponendo in primo piano, non solo la gestione, quanto l’approviggionamento della risorsa acqua in maniera strutturale e risolutiva.

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Fondamentale definire una volta per tutte la questione idrica a Colleferro ponendo in primo piano, non solo la gestione, quanto l'approviggionamento della risorsa acqua in maniera strutturale e risolutiva.

Altresì pensiamo che sia vitale opporre alla vecchia logica dell'alternanza dei pozzi, una definitiva ristrutturazione di tutta la rete idrica mediante rifornimento sorgivo. Infine ricordiamo che proprio in tal senso è stato da Noi già avviato un gruppo di lavoro dedicato.

Il 21 marzo 2014 tramite l'allora vicepresidente del Parlamento Europeo On. Roberta Angelilli (NCD), fu presentata alla Commissione Europea un'interrogazione scritta su richiesta del gruppo consiliare NCD di Colleferro (Sofi - Giuliani), recante come oggetto: affidamento in house providing della gestione del servizio idrico integrato al Comune di Colleferro. Ovvero si richiedeva la possibilità di fornire ai cittadini un servizio idrico non privato ma gestito dall' Ente pubblico con evidenti vantaggi economici per la cittadinanza.

Con tempestiva risposta, Michel Barnier l'8.5.2014 a nome della Commissione Europea preposta dava esito positivo, giuridicamente supportato e circostanziato, per l'attuazione formale di tale istituto.

Ad evidente dimostrazione di come la Comunità Europea potesse e possa svolgere una funzione determinante anche nelle controversie gestionali, a patto però di essere opportunamente e fattivamente coinvolta dagli amministratori locali.

Ad oggi nulla è stato fatto! Nel frattempo la naturale scadenza contrattuale dell'attuale gestore privato del nostro servizio idrico (GDF Suez) portava alla discussione del futuro affidamento? a Chi?

Si ventilava ai tempi il nome di ACEA! Da tutti scongiurato ma da qualcuno per forza di cose perorato, risorge ora come un fantasma da stigmatizzare. E' certo che SI.

E siccome la lingua batte dove il dente duole, il fantasma esce proprio dall'armadio di chi per primo lo ha evocato.

Rocco Sofi (Ncd Colleferro)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colleferro, Sofi (NCD); il fantasma di ACEA

FrosinoneToday è in caricamento