Valle Del SaccoToday

Colleferro, studenti delle Medie Da Vinci al freddo. Le mamme protestano dal sindaco

Il termometro segna appena dieci gradi. Ce ne dovrebbero essere otto in più. Gli studenti si arrangiano come possono: guanti, cappelli, cappotti e giacche a vento. Questo è quello che sta succedendo da

Pierluigi sanna-4

Il termometro segna appena dieci gradi. Ce ne dovrebbero essere otto in più. Gli studenti si arrangiano come possono: guanti, cappelli, cappotti e giacche a vento. Questo è quello che sta succedendo da

giorni alla scuola media Leonardo da Vinci rimasta al freddo, con i termosifoni che non funzionano bene sin dal giorno dell’accensione a causa di una caldaia vecchia che non ce la fa a farli rendere al meglio. La situazione va avanti da giorni e gli alunni hanno dovuto seguire le cinque ore quotidiane di lezione con i giubbotti, seduti e infreddoliti. I genitori avevano subito segnalato il disagio al Comune, ma nonostante le richieste, l'intervento non è arrivato. I genitori, arrabbiati per l’imbarazzante situazione, ieri mattina alle ore 9 si sono dati appuntamento davanti al comune e sono saliti sul dal Sindaco Sanna. “Questi problemi sono già in piedi da quattro anni, il problema già c'era con la vecchia amministrazione. Io – ha spiegata il primo cittadino alle mamme - vi garantisco che nei prossimi giorni vi sarà un extra accendimento dei termosifoni, verranno accesi dalle 4 delle mattina alle 16 della sera, due tre ore in più. Inoltre, mando immediatamente la Polizia Locale a controllare la situazione e nel prossimo bilancio farò mettere dei fondi per l’acquisto di una nuova e più potente caldaia. I lavori, ovviamente, verranno fatti durante le vacanze natalizie”.

Kat. Piac.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Le scarpe della Lidl vanno a ruba anche a Frosinone: sold out in pochi minuti

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Paliano, è morto l’imprenditore Umberto Schina

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento