Valle Del SaccoToday

Colleferro, vespaio di polemiche politiche per il truck village

Pierluigi Sanna, Mario Cacciotti e Silvana Moffa si contendono la primogenitura

Per il truck village che è stato inaugurato sabato scorso si sta innescando  guerra politica sulla “primogenitura” dell’idea e della realizzazione del progetto. In rete, c’è chi addirittura, si scaglia contro i “ciociari” in maniera molto ingenerosa, perché sono stati loro a realizzare questo importante luogo di snodo a soli 700 metri del casello dell’autostrada.

Un po' di storia

Il Sindaco Sanna si salva in calcio d’angolo, ed in una nota scrive che la prima delibera è del 1986, cioè ai tempi di Moffa che ha ideato questa zona industriale per dare respiro alla città, prima che arrivasse l’immondizia nel lontano 1994 ed il consorzio GAIA per “salvare” gli operai usciti dalla Snia rimasta priva di commesse. Insomma, dice un vecchio adagio: “è giusto dare a Cesare quel che è di Cesare e dare a Dio quel che è di Dio”.

Una bella esperienza pubblico – privata

La prima delibera nel 1986, ieri la conclusione di una bella esperienza tra pubblico e privato a Colleferro. Una situazione complessa e completa – scrive appunto Sanna - per gli autotrasportatori ad un passo da Frosinone che è il primo distretto italiano dell'autotrasporto. Colleferro riparte anche da qui: nuova attrattiva, nuova occupazione, nuovi servizi, un passo alla volta. Oggi, 16 Settembre 2017 alle ore 11.00, alla presenza del Sindaco Sanna si è svolta l'inaugurazione del Truck Village, una nuova realtà dedicata ai servizi di logistica. All'interno del villaggio situato in Via Casilina Km 48,500, è stato realizzato un albergo a tre stelle con 30 camere, ideale per una sosta riposante o per soggiorni di lavoro. Nel "truck village " è stato realizzato un ristorante/pizzeria e steackhouse, un bar, un supermercato, un area rifornimento carburante, docce e lavanderia a gettone, una sala telefono/fax e internet-point, uffici per spedizionieri, servizio di custodia dei mezzi e delle merci con videosorveglianza e una zona attrezzata per manutenzione autogestita dei veicoli. Un ringraziamento alla Protezione Civile e alla Polizia Locale per aver garantito la sicurezza durante l'inaugurazione del nuovo villaggio. Presenti all'evento i rappresentanti dell'Amministrazione Sanna”.

Meglio la piazza reale di quella virtuale

L’avvocato Emanuele Girolami consigliere di opposizione dell’IDV chiede che in guadagni futuri vengano investiti sul territorio. “L'attuale Sindaco di Colleferro si divide i like della piazza virtuale di facebook con i Sindaci suoi predecessori nel dare notizia dell'inaugurazione del villaggio dell'autotrasportare: una struttura realizzata su un'area di proprietà della nostra comunità con investimenti pubblici e privati (soprattutto di imprenditori ciociari). Sarebbe ora opportuno che questi imprenditori reivestano i guadagni ricavati da questa opera sul territorio, sostenendo le iniziative culturali, sociali e sportive della nostra comunità.

Le tante difficoltà

Dal canto suo Mario Cacciotti, sindaco uscente prima di Sanna scrive: "Oggi 16 settembre si è inaugurato il Truck Village in via Casilina a Colleferro. Idea nata nel 1996. In questi anni non è stato facile sviluppare questo progetto. Le difficoltà sono state tante ma grazie alla sinergia tra pubblico e privato, in particolare tra il comune e il presidente Elio Pigliacelli, lavorando con serietà e determinazione, siamo riusciti a realizzarlo. Questo è un fiore all'occhiello che permette agli autotrasportatori di parcheggiare i loro mezzi in sicurezza, di riposarsi grazie all'albergo, ristorante e servizi della struttura. Segnalo che questa è una struttura unica nel suo genere nel centrosud Italia e per questo motivo di orgoglio per me, per gli imprenditori e per la città tutta". Così in una nota Mario Cacciotti, vicepresidente consiglio città metropolitana di Roma, già sindaco di Colleferro.
 
Caro sindaco Cacciotti è vero, questa idea è nata nel lontano 1986 ed ha cominciato a prendere forma nel 1996 come affermi tu.  A mettere tutti d’accordo ci pensa l’ex parlamentare ed ex sindaco di Colleferro Silvano Moffa. “TruckVillage: Un insegnamento positivo che viene dal passato. Dopo diversi anni il Truck Village diventa operativo. Fu realizzato dall’ Amministrazione che ho avuto l'onore di guidare utilizzando fondi europei al fine di dotare l'area di una piattaforma di servizio per i mezzi pesanti in transito. Una piattaforma vicina all'autostrada e collegata al Sistema logistico integrato realizzato per lo sviluppo di imprese produttive.
 

Utilizzate le risorse europee

All'epoca il Comune di Colleferro seppe utilizzare al meglio le risorse europee presentando progetti credibi a Bruxelles. La gestione venne affidata al consorzio degli autotrasportatori del territorio, operando quindi una felice interazione tra pubblico e privato, con quest'ultimo chiamato a gestire e a investire risorse proprie per il miglior raggiungimento dello scopo. Rilanciare l'economia produttiva in un comune segnato dalla crisi della grande industria fu sempre al centro dei programmi di quelle amministrazioni. Un segno di cambiamento che, a distanza di anni, produce ancora effetti positivi”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento