Valle Del SaccoToday

Colleferro, si va verso il regolamento generale dei comitati di quartiere

Un passo avanti verso la partecipazione democratica e partecipativa dei cittadini alla vita amministrativa della città

A Colleferro è stata emanata una direttiva che prevede la predisposizione del Regolamento generale di funzionamento dei Comitati di Quartiere che sarà sottoposta all’approvazione del Consiglio Comunale. Con tale atto l’Amministrazione vuole confermare la volontà dell’Amministrazione di assicurare la più ampia partecipazione dei cittadini alla vita amministrativa dell’Ente riconoscendo ufficialmente l’opera dei comitati di quartiere.

La firma in aula

In aula consiliare il Sindaco alla presenza del Consigliere Mario Poli e il Presidente dei Comitati di Quartiere Mario Briganti ha firmato ufficialmente il decreto sindacale istitutivo della Consulta dei Comitati di Quartiere. La funzione dei comitati di quartieri sarà consultiva e la collaborazione riguarderà principalmente temi d’interesse cittadino come i piani di viabilità e sicurezza del quartiere, le opere di urbanizzazione e il decoro urbano.

L'impotanza dello statuto

Per essere riconosciuti tutti i Comitati di quartiere dovranno adottare uno statuto fondato sui principi di democraticità, elettività delle cariche, trasparenza, partecipazione, solidarietà, e pluralismo. “Con l’istituzione dell’albo dei Comitati di Quartiere intendiamo portare avanti un’operazionedi mappatura del territorio per consentire all’Amministrazione di avere la consapevolezza delle realtà associative e rappresentative attive e presenti”.“La Consulta era un punto del nostro programma è la dobbiamo realizzare in coerenza con il mandato elettorale”.

”Riteniamo che l’albo dei comitati possa essere uno strumento utile per permettere ai cittadini del nostro territorio lo scambio costante d’informazioni in merito alle attività che l’amministrazione vuole mettere in atto per migliorare il decoro urbano e ascoltare la voce dei cittadini. Siamo convinti che i comitati di quartiere siano organismi in grado di favorire il processo democratico e partecipativo sul territorio comunale e specialmente quando sono vera espressione eletta democraticamente” Ha dichiarato il Sindaco Sanna.

“Il Comitato di Quartiere dovrà svolgere attività propositiva per i temi d’interesse cittadino come il miglioramento delle condizioni di vita del quartiere tramite il miglioramento dei servizi urbani, ambientali e culturali, promuovere iniziative per migliorare e qualificare lo sviluppo culturale, le istituzioni scolastiche, i trasporti pubblici e la qualità della vita in genere”.Ha dichiarato il Consigliere Poli che da sempre segue il tema relativo ai Comitati di Quartiere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le scarpe della Lidl vanno a ruba anche a Frosinone: sold out in pochi minuti

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Paliano, è morto l’imprenditore Umberto Schina

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

  • Tentato omicidio in viale Mazzini, ecco cosa c'è dietro la tragedia di ieri notte

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento