Valle Del SaccoToday

Colleferro, dal corteo “Rifiutiamoli” cartelloni e cori contro Zingaretti e Buschini (FOTO)

Circa un migliaio di persone ha sfilato lungo il corso principale della città per chiedere a gran voce il blocco del revamping agli inceneritori

"Buschini, Zingaretti ignavi perfetti" era il cartellone che campeggiava al centro del corteo, con un microfono che invitava la cittadinanza a ribellarsi allo stato di cose. Intanto qualcuno comincia ad alzare la voce anche contro i sindaci accusati di non far nulla al di fuori di marce di protesta come quella di oggi pomeriggio.

Il corteo

Alla manifestazione erano presenti circa un migliaio di persone (molte meno rispetto alle 6.000 presenze di quella di luglio scorso). Tra questi i rappresentanti delle associazioni ed i movimenti che da sempre portano avanti la battaglia a tutela dell'ambiente, ed alcuni sindaci della zona, a cominciare dal primo cittadino di Colleferro Pierluigi Sanna, a quelli dei paesi limitrofi come Felicetto Angelini di Artena, Domenico Alfieri di Paliano, Fabio Ascenzi di Genazzano ed altri consiglieri delegati con la fascia (da segnalare anche un cartellone contro i sindaci per la situazione del nosocomio di Colleferro con su scritto "l'ospedale morente, i sindaci assenti"). Le scritte sugli striscioni e gli slogan urlati hanno preso di mira il presidente della Regione Nicola Zingaretti e l'assessore regionale all'ambiente ciociaro Mauro Buschini. Da alcuni giorni è attivo un presidio nel quartiere scalo di Colleferro sulla strada che conduce a Colle Sughero dove sono situati gli inceneritori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La coscienza civica

Una volta arrivati in piazza Italia, i sindaci presenti si sono susseguiti al microfono ed ognuno ha espresso le proprie motivazioni contro il revamping degli inceneritori a tutela della Valle del Sacco, zona già fortemente inquinata. A partire dalle condizioni climatiche, completamente diverse rispetto a quelle di luglio, era prevedibile una partecipazione inferiore al corteo che si è snodato lungo il centro urbano di Colleferro. Di fatto, però, da quella manifestazione dell'8 luglio si sta formando una coscienza civica diversa sui delicati temi ambientali che da anni affliggono la zona a sud di Roma.

Ordine pubblico garantito

Non ci sono stati problemi di ordine pubblico grazie anche alla presenza e al controllo degli uomini della Polizia di Stato, dei Carabinieri e della Polizia Locale, che hanno regolamentato la viabilità intorno alla zona interessata dal corteo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento