Valle Del SaccoToday

Fiuggi, la Polizia scende di nuovo in campo contro le truffe agli anziani

Nel pomeriggio di ieri, a Fiuggi,nell’ambito del “Progetto Sicurezza Anziani”, che vede impegnati gli uomini della Polizia di Stato, si è svolto il convegno “Occhio alle truffe”.

INCONTRO CON GLI ANZIANI A FIUGGI giornali

Nel pomeriggio di ieri, a Fiuggi,nell’ambito del “Progetto Sicurezza Anziani”, che vede impegnati gli uomini della Polizia di Stato, si è svolto il convegno “Occhio alle truffe”.

Gli agenti del Commissariato hanno incontrato i soci del circolo anziani della città termale che si sono dimostrati molto interessati ad un fenomeno che li vede, sempre più spesso, vittime indifese di abili truffatori.

Quello di ieri è stato l’ultimo di una serie di appuntamenti, realizzati dalla Questura di Frosinone.

Obiettivo principale dell’incontro, quello di fornire indicazioni e consigli utili a riconoscere e difendersi con astuzia da tutte quelle ”distinte” persone, che si dimostrano sempre pronte ad “aiutarci”.

Alla platea, gli uomini della Polizia di Stato hanno illustrato i comportamenti scorretti tenuti normalmente dai truffatori e sono stati indicati piccoli segreti per poterli scovare, rispondendo alle interessate domande dei presenti.

Al termine dell’incontro, gli agenti del Commissariato di Fiuggi hanno consegnato agli intervenuti un vademecum operativo contenente semplici ma preziosi consigli per evitare di rimanere vittime dei truffatori e numeri di riferimento.

FROSINONE, TRUFFA ON – LINE: DENUNCIATO DALLA POLIZIA DI STATO

Aveva visto l’annuncio su un noto sito di vendite on – line e si era messo in contatto con la presunta proprietaria per acquistare un cane di razza pregiata.

L’uomo, residente in provincia, aveva versato quanto pattuito attraverso un bonifico bancario, ma dell’animale nessuna traccia.

Dopo vari tentativi di parlare con la donna andati a vuoto ha deciso di rivolgersi alla Polizia di Stato.

Gli agenti dell’Ufficio Volanti, dopo la denuncia, hanno cominciato a tracciare i documenti esibiti al momento della vendita, il numero di telefono fornito ed il conto corrente sul quale i soldi erano stati versati.

Nulla corrispondeva.

Vanno a fondo e scoprono che quel documento era falso ed il numero di telefono non era più attivo.

I soldi, però, erano stati incassati e gli investigatori della Polizia di Stato sono riusciti a scoprire da chi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un uomo residente in Campania che è stato denunciato per truffa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento