Valle Del SaccoToday

Colleferro, Nappo: “in oltre quattro anni non è mai stata convocata la consulta dello sport”

Una delle strutture sportive più importanti, fiore all’occhiello ed orgoglio per la comunità, il Polivalente sito in Via degli Atleti, versa in una situazione drammatica.

Lo sport e la valorizzazione dell’enorme patrimonio di strutture sportive comunali furono, nel Giugno 2015, uno dei motivi per cui l’attuale amministrazione riuscì a vincere le elezioni. “Nel programma elettorale – scrive in una nota il Consigliere comunale Riccardo Nappo - oltre ad un controllo più serrato degli impianti e ad un'assegnazione delle strutture tramite bando di gara, veniva menzionato il ripristino della consulta dello sport, strumento indispensabile per tutelare e salvaguardare tutte le società sportive di Colleferro.

A distanza di quasi 4 anni dall’insediamento la situazione di fatto è più caotica del passato. La consulta, nata per favorire la partecipazione delle associazioni sportive alle attività del Comune, non è stata mai convocata e l’albo comunale delle associazioni sportive non viene rinnovato da due anni. Come Consiglieri di opposizione per spronare l’attuale amministrazione, abbiamo presentato tre interrogazioni alle quali abbiamo ricevuto sempre risposte molto vaghe e poco chiare.

Una delle strutture sportive più importanti, fiore all’occhiello ed orgoglio per la comunità, il Polivalente sito in Via degli Atleti, versa in una situazione drammatica. Scaduto il bando nel giugno 2016 il Comune ha concesso all’Associazione che lo gestisce una proroga fino a nuova assegnazione.Dopo 3 anni l’impianto si trova ancora senza un affidatario e in una situazione precaria: spogliatoi inagibili, ingenti perdite d’acqua dentro il rettangolo di gioco e servizi igienici indecorosi.

Per non parlare del Palazzetto dello Sport che negli anni passati ha ospitato finali di campionati sportivi nazionali e manifestazioni a livello internazionale, che vive una condizione strutturale imbarazzante dove chi pratica sport al suo interno deve quasi preoccuparsi di non farsi male. La situazione è sotto gli occhi di tutti ma, nonostante le numerose interrogazioni comunali su questo tema la negligenza da parte degli organi preposti sembra prevalere sulla trasparenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La condizione nella quale versano queste strutture è critica ed è doveroso, non solo da parte dell’opposizione ma da parte di tutta la collettività, monitorare e sollecitare il Comune affinché rispetti e mantenga integro il patrimonio che gli è stato lasciato dalle amministrazioni precedenti e affinché risolva, nel modo più giusto e rapido, le questioni riguardanti la gestione di tutti gli altri impianti che versano in condizioni inadeguate e che necessitano di manutenzione e di numerosi interventi per essere rimessi in condizioni di sicurezza e funzionalità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento