rotate-mobile
Colleferro

Colleferro, Patrizi (FdI) si dimette da vice presidente del consiglio

Il gesto del giovane consigliere nella speranza che: “si ristabiliscano gli equilibri democratici”

La forte esplosione che qualche giorno fa ha divelto il bancomat della Monte dei Paschi di Siena in pieno centro a Colleferro ancora sta agitanto gli animi in città soprattutto nell’ambiente politico. È di queste ore infatti la notizia che il giovane Fabio Patrizi si è dimesso da vice presidente del consiglio comunale in quanto si è sentito offeso dalla parole del sindaco Sanna rilasciate l’indomani della deflagrazione, in quanto: “poco rispettose dei principi di democrazia e della libertà di espressione delle opposizioni in generale”.

Lo sfogo in una nota su social

“Dopo essermi confrontato con la base del circolo di Fratelli D’Italia, conoscenti e cittadini, ho voluto lanciare un segnale forte per la democrazia ed il rispetto della libertà di espressione in città.

Una scelta difficile, ma doverosa, alla luce di alcune dichiarazioni sui social del Sindaco e parte della Giunta Comunale, poco rispettose dei principi di democrazia e della libertà di espressione delle opposizioni in generale. Alla luce di tutto ciò - scrive Fabio Patrizi su facebook - ho protocollato in settimana, le mie dimissioni dalla carica di vicepresidente del consiglio Comunale, votato all'unanimità nel settembre 2020 in aula consiliare.

Un monito per le forze politiche per abbassare i toni

Dimissioni che verranno ratificate in consiglio, nella seduta successiva a quella di discussione del bilancio. Il mio gesto vuole essere semplicemente un monito per tutte le forze politiche della città, con la speranza che si possano abbassare al più presto i toni della comunicazione social e del dibattito politico, per tornare immediatamente ad un confronto più civile.

Antepongo con il mio semplice gesto l’amore per questa Città, alle cariche istituzionali e quindi alle poltrone.

Non è di certo vittimismo il mio, ma un’azione doverosa nell’interesse della libertà di espressione di tutti i Colleferrini. L’auspicio più grande ora, sarebbe che l’amministrazione Comunale rappresentata dal Sindaco Sanna, ristabilisse pubblicamente gli equilibri democratici per un confronto più sereno.

Continuerò con impegno e dedizione ad espletare la mia carica di Consigliere Comunale, legittimamente affidatami dagli elettori il 20 settembre 2020”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colleferro, Patrizi (FdI) si dimette da vice presidente del consiglio

FrosinoneToday è in caricamento