Valle Del SaccoToday

Privatizzazione Lazio Ambiente: inaccettabile dopo due anni di inerzia, sarà sciopero.

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO Comunicato stampa Fp Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti e Fiadel Roma e Lazio. “Inaccettabile dover apprendere dalle agenzie di stampa della dismissione e probabile privatizzazione di Lazio Ambiente. Da due anni chiediamo di...

lazioambientespa

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO Comunicato stampa Fp Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti e Fiadel Roma e Lazio.

“Inaccettabile dover apprendere dalle agenzie di stampa della dismissione e probabile privatizzazione di Lazio Ambiente. Da due anni chiediamo di uscire dall'inerzia per realizzare un piano industriale per un'azienda pubblica che si occupa di igiene urbana in un'importante porzione del territorio Laziale. Di fronte a questo immobilismo ci lascia attoniti una scelta calata dall'alto e in modo sbrigativo. È evidente che contro una provvedimento simile, assunto unilateralmente, ricorreremo allo sciopero”. Con una unitaria Fp Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti e Fiadel Roma e Lazio intervengono in merito alla privatizzazione di Lazio Ambiente Spa.

“Un settore oggetto di troppi appetiti – continuano le sigle sindacali - non può essere dato in pasto ai privati con un atto burocratico, soprattutto se ci si espone al rischio di svendere una società che si è lasciata agonizzare. I precedenti di ricorso a privati nel settore non sono edificanti e quella del privato salvifico è una formula che ha prodotto troppi danni. L'assessore all'Ambiente Buschini e la Giunta Zingaretti dovrebbero illustrare ai cittadini, alle forze sociali e produttive, il proprio piano di sviluppo per il completamento del ciclo integrato dei rifiuti. Siamo i primi a sapere che Lazio Ambiente è un'anomalia dal punto di vista gestionale, ma pensiamo che la salvaguardia dei servizi pubblici e della legalità vadano messe al primo posto. Quanto alla salvaguardia occupazionale, attendiamo di leggere il testo, non potendoci limitare alle dichiarazioni”.

“Per difendere non solo i lavoratori, che non possono essere considerati pedine da muovere a proprio piacimento, ma soprattutto il carattere pubblico di un servizio essenziale, legato alla vivibilità e alla salute delle persone, metteremo in campo tutte le azioni di contrasto. La Giunta regionale dimostri buonsenso – concludono Fp Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti e Fiadel Roma e Lazio – , ritiri il provvedimento e apra con urgenza il confronto. Lo sciopero sarà immediato”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferentino, scontro tra due auto in via Casilina, muore bimba di 9 anni

  • Le scarpe della Lidl vanno a ruba anche a Frosinone: sold out in pochi minuti

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Paliano, è morto l’imprenditore Umberto Schina

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento