Valle Del SaccoToday

Rifiuti, due sindaci cercano di smentire la nostra notizia sulla “crescita” della discarica ma rimediano solo una figuraccia

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DAI SINDACI DI PALIANO, COLLEFERRO: “Smentiamo totalmente aumenti delle volumetrie previste in discarica.

sanna-e-alfieri

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DAI SINDACI DI PALIANO, COLLEFERRO: “Smentiamo totalmente aumenti delle volumetrie previste in discarica.

La notizia, totalmente falsata da una lettura errata o colpevolmente alterata delle fonti, è stata lanciata nell’ambito della solita polemica politica che avviene tra il Comune di Paliano, varie componenti di minoranza ed una testata giornalistica on-line locale.

L’atto in questione è una misura temporanea adottata dalla Regione Lazio che non è stata comunicata ancora al Comune di Colleferro né ufficialmente né sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio. Avendo carattere temporaneo, questa misura non comporta alcun incremento delle volumetrie approvate dal Consiglio Comunale guidato dall’ex-Sindaco Mario Cacciotti nel 2009.

Le volumetrie di cui si parla in questi giorni non influiscono minimamente sul totale approvato nel 2009. La Regione Lazio ha approvato un incremento temporaneo dell'altezza della discarica che comporta l’abbancamento, temporaneo, di scarti stabilizzati che poi saranno rimossi e le quote della discarica torneranno quelle da progetto.

Il quotidiano online in questione invece ne ha diffusa una copia che nessuno di noi ancora possiede. Entrando in possesso di quest’atto si è lanciata la solita notizia ad effetto che ha creato timori e preoccupazione tra i nostri concittadini. Per quanto riguarda le modalità con cui si è entrati in possesso dell’atto ed il modo fazioso con cui la notizia è stata diffusa, chiederemo un’analisi da parte di un legale per eventuali azioni successive.

La discarica non sarà ampliata e la sua chiusura resta prevista all’interno di questo mandato. Quest’amministrazione è l’unica garanzia che nessuno tenterà ampliamenti della discarica o usi successivi al 2019, anno della scadenza del contratto. Diffidiamo chiunque nell’affermareil contrario perché si mentirebbe sapendo di mentire.

Stiamo per pubblicare una serie di comunicati e relazioni volti a spiegare la situazione della discarica. Dal passato al futuro per il presente per fare chiarezza in modo definitivo. Ai comunicati seguiranno pubblici convegni sia a Colleferro sia a Paliano.

Abbiamo chiesto un incontro urgente con l’assessore Mauro Buschini per discutere la chiusura della discarica, la concretizzazione del nostro sistema di gestione virtuoso dei rifiuti e l’approvazione di una legge regionale di riqualificazione ambientale e scientifica del polo Colleferro-Genazzano-Paliano nello specifico della discarica e del monumento naturale.

F.to I Sindaci di Colleferro e Paliano

P.S. Con questa nota stampa a quattro mani, si vogliono smentire anche i documenti. Facciano Pure. Noi non abbiamo paura delle conseguenze di eventuali azioni penali che si vorranno fare perché il documento è ufficiale.

La politica tra il nostro giornale e il sindaco Alfieri Chi? (come viene chiamato politicamente a Frosinone) non centra assolutamente niente con quanto è stato pubblicato, perché il problema investe, a livello amministrativo, solamente la città di Colleferro.

Abbiamo voluto dare risalto ad una notizia di cronaca che è nostro diritto pubblicare e non crediamo che si possa smentire con delle frasi campate in aria. Anche perché con il nostro articolo, che è stato uno scoop giornalistico, abbiamo dimostrato di essere seri professionisti dell’informazione perché, successivamente, ma prima della nota ufficiale, abbiamo pubblicato le dichiarazioni dell’assessore al ramo Calamita a completamento della notizia ed in pratica è quanto si dichiara oggi nel comunicato congiunto dei 2 sindaci.

Poi permetteteci di mettere un pò di sale al tutto, perché se fosse vero che questa operazione porterà alle casse comunali ben 9.000 euro al giorno, com’era previsto nella delibera del 2009, è facile chiedersi che fece la minoranza guidata dall’allora consigliere comunale di minoranza Pierluigi Sanna? E soprattutto cosa farà oggi con questi soldi? Inoltre, che senso ha, fare un comunicato stampa, subito pubblicato dai siti amici e fin troppo accondiscendenti, e non chiedere una replica o una rettifica alla nostra testata (che ovviamente avremo pubblicato cosi come sempre fatto) cosi come vorrebbe il buon senso alla base della comunicazione istituzionale, che ahinoi questi due sindaci non sanno proprio cosa sia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giancarlo Flavi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento