Valle Del SaccoToday

Roma, manifestazione dei settori pubblici e privati. Magnosi (CISL FP): "È giunto il momento di ridare dignità"

Ieri in tutta la regione Lazio si sono fermati gli enti locali, sanità pubblica e privata, terzo settore, ministeri, enti pubblici non economici, Inps, Inail. Lo sciopero è stato indetto da Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl, Uil Pa Roma e Lazio...

received_10207780347319682

Ieri in tutta la regione Lazio si sono fermati gli enti locali, sanità pubblica e privata, terzo settore, ministeri, enti pubblici non economici, Inps, Inail.

Lo sciopero è stato indetto da Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl, Uil Pa Roma e Lazio riguarderà tutti i settori pubblici e privati che offrono servizi nel Lazio. Le ragioni della mobilitazione, articolata in tutta Italia in scioperi regionali, sono il rinnovo di un contratto dignitoso per i lavoratori dei settori pubblici, bloccato da oltre 7 anni, e privati, in alcuni casi fermi da 10, e una riforma dei servizi che parta da nuove assunzioni per garantire la tenuta del welfare, messa a rischio da tagli forsennati e continue riorganizzazioni a costo zero.

I sindacati puntano il dito anche contro la "classe dirigente" che "non ha saputo o voluto produrre proposte utili, che non sembra all'altezza di affrontare le criticità presenti, e il cui immobilismo vanifica ogni sforzo di trovare soluzioni e onorare gli impegni assunti dallo stesso Commissario".

"I dipendenti del settore pubblico chiedono il rinnovo del contratto ormai bloccato dal 2008, è giunto il momento di ridare dignità a chi quotidianamente svolge un sevizio per la collettività, a chi con il proprio lavoro salve vite umane e da un servizio alla cittadinanza. È il momento di riqualificare e riconoscere la professionalità dei dipendenti pubblici, mettere in campo politiche per sbloccare il tour nover e rilanciare l'attività della pubblica amministrazione dagli enti locali alla amministrazioni centrali." ha dichiarato Emiliano Magnosi, delegato Cisl fp area vasta Frosinone Colleferro, ai margini della manifestazione svolta a Roma il 25 maggio 2016.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Quella dei lavoratori e dei sindacati è una battaglia per ridare dignità ad una fascia di lavoratori che dal 2008 vedono bloccati i loro contratti. - aggiunge Alessandro Verrelli, Coordinatore Forza Italia Giovani Provincia di Roma - Noi giovani Azzurri chiediamo a gran voce misure adeguate, precise, serie, per risolvere le criticità di un settore da troppi anni abbandonato a se stesso."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento