Valle Del SaccoToday

Saharawi, Lions e Leo uniti per un'importante progetto internazionale!

Nel deserto del Sahara esiste un popolo che, pur essendo da secoli una Nazione, non ha la sua terra e vive in esilio.

Nel deserto del Sahara esiste un popolo che, pur essendo da secoli una Nazione, non ha la sua terra e vive in esilio. Questo piccolo e fiero popolo resiste in parte nelle tendolopoli all'estremo sud del deserto algerino, ed in parte nel suo antico territorio oggi occupato dal Marocco: è il popolo dei Saharawi. La sua terra è l'ex Sahara occidentale spagnolo, territorio che si estende fin sul pescoso Atlantico e confina con Marocco, Algeria e Mauritania. Nel 1975 quando la Spagna decolonizzò il territorio, il Marocco ne invase la regione, contrastato però dalla resistenza armata del Fronte Polisario, l'organizzazione politica e militare dei Saharawi. Lunedì 10 aprile presso la sede diplomatica del Fronte Polisario, Germano Ferri del Leo club Civitavecchia Santa Marinella, Francesco Perrella del Leo club Tivoli Host ed Alessandro Verrelli del Lions club Fiuggi Anticolanum, grazie all'On. Dr. Alessandro Battilocchio, hanno incontrato Omar Mih, Ambasciatore per l'Italia del popolo Saharawi. Insieme hanno portato a termine un incontro utile a definire modi e termini per una possibile collaborazione internazionale, azione volta ad aiutare questo popolo esiliato nel deserto che ormai da anni attende il referendum per l'autodeterminazione necessario a donargli nuovamente la sottratta libertà.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento