Valle Del SaccoToday

Segni, a Fabrizio Galante il Marrone d’oro 2015. Partita la 58^ Sagra

Con la 6^ edizione del Marrone D’Oro, gara enogastronomica, che ha visto la partecipazione di una trentina tra professionisti e allievi di diverse scuole del Lazio, organizzata dall’A.C.E. ( Associazione Enogastronomica del Lazio) guidata dal...

 

Con la 6^ edizione del Marrone D’Oro, gara enogastronomica, che ha visto la partecipazione di una trentina tra professionisti e allievi di diverse scuole del Lazio, organizzata dall’A.C.E. ( Associazione Enogastronomica del Lazio) guidata dal cuoco Marco Graziosi inventore del premio, è partita anche la 58^ Sagra del Marrone che si svilupperà dal 22 al 25 ottobre prossimo.

Marco Graziosi, peraltro, è riuscito anche a far incontrare due cuochi di due federazioni diverse Claudio Scardella della FIC e Stefano Savi dell’altra associazione, che stavano in giuria con Daniele Priori in cucina il tutto presieduto da Giuliano Manzi che hanno decretato che il cuoco romano Fabrizio Galante (Catering Cherubini Roma) con il piatto: Lasagnetta croccante (con marroni, flan di zucca, porcini e colatura di provola affumicata) si è aggiudicato il Marrone D’Oro 2015. Seguito da Raffaello Tito Campolmi che ha presentato (guanciale ai marroni con gelatina di agrumi). Alla piazza d’onore Fabio Nason con la (bavarese di marroni sul viale d’Autunno).

Per gli allievi il Marrone d’Oro 2015 è andato ad Andrea Salem (scuola Ipsia di Anzio) che ha presentato la Faraona con sapori d’autunno, crema di pollo crumble fondente e crema di patate, piazza d’onore l’altro giovane Marco Zappi (scuola Falcone Colleferro) con il dolce: sapori d’autunno (cilindro fondente con mousse di cioccolato e castagne e riduzione di melograno). Al terzo posto Alex Andrei (della scuola Lucilla di Roma) che ha presentato un lombo di coniglio con salsa di melograni e farina di castagne). Tutti avevano dieci prodotti dai quali sceglierne due più ovviamente la castagna.

Allo chef ciociaro Andrea Passeri ( Altipiani di Arcinazzo) è andato il premio WEB ( ideato dall’ACE) è stato proclamato anche Cavaliere della Ristorazione italiana.

Tutti hanno cucinato nel ristorante Panorama di Marco Graziosi, dove peraltro si è svolto un interessante dibattito su: Tradizione e globalizzazione “ connubio o scissione”, guidato dal collega Bruno Sganga, al quale ha partecipato la ricercatrice Stefania Schipani e l’editore e giornalista Carlo Mazzanti di Atlantis che ha annunciato la nascita di una nuova rivista: “I Luoghi Di Luoghi del”. E’ emerso che piccoli è più bello ed è meglio una scissione, perché le tipicità Italiane le meritano per avere un’ottima cucina.

Questa importante iniziativa culinaria ha dato il là alla 58^ edizione della Sagra del Marrone segnino, che partirà giovedì 22 con un convegno dal tema: La Castanicoltura nei Monti Lepini tra passato e futuro, prospettive di sviluppo, con la partecipazione del Sindaco Maria Assunta Boccardelli, dell’Assessore Cesare Rinaldi e di Ivo Poli (presidente Città del castagno) e Luigi Vessalini. Alle ore 20 apriranno le 12 cantine gastronomiche a prezzo unificato di euro 16 per un pasto completo, che resteranno aperte fino a domenica 25 sera.

Venerdì 23 vetrina letteraria con Fernanda Spigone a seguire Destinazione lepini, presso la sala PIO XI, con la partecipazione di Quirino Briganti ( presidente Compagnia Lepini) e di altri relatori, poi gli invitati a cena alla cantina dello Scarabeo ed in piazza il concerto di Davide Colaiacomo.

Sabato 24, il clou della festa con una giornata intensa tra cultura, balli popolari ed enogastronomia con gli stornellatori Segnini, gli Hernicantus, Scaraballo, i Calaballa, insomma, un paese pieno di iniziative.

Domenica, giornata della consegna della Copeta, un dolce locale che sarà consegnato ai presenti dopo la sfilata del Corteo Storico con la partecipazione degli sbandieratori di Segni ed i musici dei 7 rioni storici di Carpineto e tanti gruppi in giro nella varie piazze della città. Interessante anche visitare una serie di mostre Scienza in Biblioteca, Mobili Antichi, Sentieri battuti, Mostra Micologica, Riciclando e nei giorni di sabato e domenica fiera di merci e mercatino mestieri medievali. Buon divertimento a tutti.

Giancarlo Flavi. Video Filippo Rondinara (vietata la riproduzione delle foto senz aprevia autirzzazione)

Potrebbe Interessarti

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento