Valle Del SaccoToday

Coronavirus, muore in ospedale Massimo Santoro della storica gelateria “Bandiera Blu” di Colleferro

Residente a Segni da anni con la sua attività commerciale in pieno centro era diventato un punto di riferimento per intere generazioni

Foto tratta da Facebook

Massimo Santoro, da tutti conosciuto come Massimo del “Bandiera Blu”, purtroppo non ce l’ha fatta a sconfiggere il covid-19 e poche ore fa, nel tardo pomeriggio odierno, è morto in un letto di ospedale a Roma dopo una degenza durata diverse settimane.

Di fatto le zone a sud della provincia di Roma contano un altro decesso dopo quello dei primi giorni di Aprile del fornaio di Artena Osvaldo Romolo. Massimo, persona sempre cordiale e gentile, da molti anni aveva deciso di portare avanti la sua attività commerciale in pieno centro a Colleferro e la sua gelateria era diventata un punto di ritrovo per generazioni e generazioni di ragazzi. Massimo era residente a Segni ma era conosciuto, proprio per il suo lavoro in tutta la zona.

Dopo essere risultato positivo ad un tampone le sue condizioni si sono man mano aggravate fino al punto di essere intubato. Nel pomeriggio il peggioramento e la morte a soli 59 anni. Massimo lascia i familiari in un mare di dolore e sono molti gli amici che, come spesso avviene in queste occasioni, gli hanno voluto lasciare in ricordo sui social.

“La tua morte inattesa e rapida – scrive il giovane consigliere comunale di Colleferro Francesco Vitelli - lascia un grande vuoto fra tutti coloro che ti conoscevano come massimo del (Bandiera Blu)”. Il suo amico Damiano si sofferma sulla sua attività: “Con le tue crepes, i tuoi cornetti e i tuoi gelati, hai cresciuto mezza Colleferro, me compreso. Mi mancheranno quelle chiacchierate all'1 di notte, a chiusura, quando ti sedevi fuori insieme a noi a parlare del più e del meno. Con te se ne va via un pezzo della mia infanzia, della nostra infanzia, manterremo sempre un piacevole ricordo di te, Massimo”.

Le parole del sindaco Sanna

"Ho appreso della scomparsa di Massimo Santoro come tutti voi: un messaggio, una telefonata alla quale si risponde increduli. Non essendo residente in città, la Asl non me lo ha comunicato ufficialmente ma quanto Massimo Santoro fosse conosciuto ed amato da tutti i colleferrini lo testimoniano le centinaia di messaggi che stanno occupando la rete (e non solo) in queste ore.

La sua persona, la sua attività commerciale, il lavoro appassionato sia suo che della sua famiglia sono nel cuore di Colleferro. Non voglio cadere nella retorica e cerco con difficoltà le parole giuste; sono sinceramente vicino ai suoi cari in questo momento straziante, il peggiore dei momenti.

Molti ancora non comprendono, sottovalutano o negano la realtà; Io dico di riflettere, di ragionare. Ragionare significa anche calcolare rischi e pericoli, significa preparare una difesa per gli altri e per noi stessi che passa necessariamente attraverso comportamenti responsabili e rispettosi delle regole. Quando è in pericolo la salute e viene addirittura meno la vita nessuno di noi può, anche astrattamente, chiamarsi fuori".

Mercoledì 14 ottobre i funerali

I funerali di Massimo si svolgeranno mercoledì 14 ottobre alle ore 11 presso il Parco del Castello a Colleferro (di fronte al cimitero) nel massimo rispetto delle normative anti covid-19.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento