menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Renzo carella-3

Renzo carella-3

Ita Colleferro, lcementi, Carella (Pd): Governo proroghi cassa integrazione straordinaria

"Auspico che il Governo proroghi la cassa integrazione straordinaria per i lavoratori di Italcementi, che rappresenta una realtà di rilevante interesse strategico per l'economia nazionale".

"Auspico che il Governo proroghi la cassa integrazione straordinaria per i lavoratori di Italcementi, che rappresenta una realtà di rilevante interesse strategico per l'economia nazionale".

Lo dichiara, in una nota, il deputato del Pd, Renzo Carella. "ll gruppo Italcementi ha avviato dal 2013 un piano di riorganizzazione, definito con il concorso del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e del ministero dello Sviluppo economico, con l'utilizzo della cassa integrazione guadagni straordinaria per 669 lavoratori su circa 2.700 dipendenti occupati in Italia", spiega Carella. "La sua riorganizzazione comporta notevoli ricadute occupazionali e ha un impatto significativo sullo sviluppo dei territori interessati: la scadenza degli ammortizzatori sociali attivati dal piano è prevista per il 31 gennaio 2016, in una delicata fase di transizione, legata al

perfezionamento dell'acquisizione di Italcementi da parte del gruppo

tedesco Heidelberg Cement annunciata il 28 luglio 2015: ritengo fondamentale, alla luce della sollecitazione giunta dai ministeri competenti. dall'azienda e dai sindacati che si proroghi la cassa integrazione straordinaria", aggiunge il deputato del Pd.

"Il mio pensiero va all'Italcementi di Colleferro, una delle poche aziende rimaste sul territorio della Valle del Sacco e per il quale sarebbe assurdo qualsiasi ridimensionamento soprattutto per un territorio duramente colpito dalla crisi", conclude Carella. LAZIO, CARELLA (PD): BENE FRANCESCHINI, OPERE D'ARTE NEL LORO LUOGO D'ORIGINE "Concordo con le dichiarazioni del ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini in merito ai capolavori di Eufronio che ora resteranno in maniera definitiva a Cerveteri: è giusto ricollocare le opere d'arte nel loro luogo d'origine". Lo dichiara, in una nota,

il deputato del Pd, Renzo Carella. "Chiederò al ministro Franceschini un incontro, insieme al sindaco della città di Carpineto, affinché si possa seguire la stessa strada intrapresa per Cerveteri anche con la tela del Caravaggio di San Francesco in meditazione nel suo paese originario, cioè Carpineto Romano", aggiunge il deputato del Pd.

"L'unicità del nostro Paese sta nel collegamento tra i musei e il territorio, come spesso ricordato dagli storici dell'arte e la scelta fatta per Cerveteri va nella direzione di rafforzare questo legame", prosegue. "Credo che sia una scelta vincente puntare su un turismo sostenibile e diffuso che non si concentri solo sulle grandi città

d'arte", conclude Carella.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento