rotate-mobile
Valle Del Sacco

Labico, ore di fila per fare la spesa al Cts. L’appello del sindaco: “situazione insostenibile”

Il primo cittadino inferocito con gli abitanti dei paesi limitrofi che vengono a fare la spesa nell’unico supermercato del comune in questo periodo di emergenza per il Coronavirus

“Ai cittadini dei paesi limitrofi, tutti grandi amici del nostro Comune. Ai miei cittadini. Aiutateci ad aiutarvi. Sebbene nessuna disposizione vieti di fare la spesa in altri Comuni, vi chiedo con il cuore in mano di raccogliere l'invito della Regione Lazio che faccio mio: siete pregati di comprare nel vostro Comune di residenza”.

Questo l’appello del primo cittadino di Labico Danilo Giovannoli perché quello che sta accadendo in questi giorni al CTS è infatti davvero incredibile: file interminabili che bloccano la Casilina già dalle 7 di mattina. I carabinieri e la municipale sono più volte intervenuti e hanno riscontrato che buona parte degli utenti non è residente a Labico.

La chiusura dell'ufficio postale

“Utilizziamo il buon senso, vi prego – ha continuato il primo cittadino - questo virus lo sconfiggiamo rimanendo a casa e spostandoci solo per lo stretto necessario. Fate la spesa nei vostri comuni: so per certo che Palestrina-Zagarolo-Valmontone hanno diversi supermercati disponibili a soddisfare le vostre esigenze, affollare il CTS mette a rischio la salute di tutti”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Labico, ore di fila per fare la spesa al Cts. L’appello del sindaco: “situazione insostenibile”

FrosinoneToday è in caricamento