Valle Del SaccoToday

Labico, palo della luce pericolante nel Parco Tulli

L’area di verde pubblico in pieno centro urbano necessita di manutenzione. La richiesta del Movimento per Labico

“Oggi più che mai siamo nel bel mezzo della pandemia e la nostra piccola realtà non è esente dalla forza virulenta di questo virus che sta colpendo anche molti concittadini del nostro paese; in questo clima tetro la maggior parte degli sforzi dell’Amministrazione sono rivolti al conforto, all’aiuto ed alla comunicazione alle autorità competenti dei cittadini affetti da Covid19”. Scrivono in una nota gli esponenti del Movimento per Labico che poi proseguono.

Il palo pericolante all’interno del Parco Tulli

“Giudichiamo positivamente questo approccio nei confronti della collettività e puntualmente siamo in contatto con il Sindaco per chiedere in quale modo possiamo essere utili ed aggiornarci sulla situazione di Labico. Tuttavia, non si può e non si devono tralasciare alcuni problemi che potrebbero aggiungere altri disagi alla collettività.

Per questo evidenziamo al parco “Pietro Tulli” la situazione a dir poco “pericolante” di un palo della illuminazione che oltre a mettere in serio rischio l’incolumità dei passanti, delle famiglie e dei fruitori di questa area, rischia di creare danni, in caso di caduta, alle autovetture ed alle molteplici abitazioni presenti in questa zona.

Auspichiamo la risoluzione nel più breve tempo possibile di questo problema, che può essere risolta in proprio se la gestione del palo è comunale o chiamando la società elettrica che ha la manutenzione di questo elemento. Al fine di rendere in sicurezza l’area e tutti coloro che fruiscono di questo verde pubblico attrezzato,rinnoviamo l’esigenza della pulizia dei tombini della strada limitrofa al parco Pietro Tulli. Come abbiamo già visto negli anni passati, con l’arrivo dell’inverno e delle abbondanti precipitazioni, quest’ultime potrebbero sversare liquami nella suddetta zona e nel cortile delle abitazioni presenti in via dello Sport n.8, creando notevoli disagi .

La risoluzione definitiva del problema richiede uno studio ed interventi più approfonditi, nonostante ciò, si può cercare di pulire tali tombini per tamponare, seppur momentaneamente, questa situazione che purtroppo va avanti da molti anni. Troppi!

Siamo consapevoli della difficoltà in cui versa l’Amministrazione ed il Primo cittadino, del resto mai nessuno ha amministrato un paese in pandemia e di certo non esistono manuali di gestione della cosa pubblica in queste situazioni, per questo motivo oltre ad evidenziare i problemi proponiamo soluzioni. Ora più che mai, sempre più vicini a Labico ed a tutti i nostri concittadini!”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento