Valle Del SaccoToday

Labico, tanta commozione e palloncini giallo rossi per l'ultimo saluto a Damiano

La popolazione labicana accoglie l'invito della sorella e si presenta in massa al funerale dello sfortunato 24enne.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Migliaia di persone hanno risposto all’appello della sorella Sara, che aveva chiesto con un toccante messaggio sui social, di ricordare il fratello Damiano Lauri con la presenza in chiesa. Sotto un cielo pieno di nuvole e con la pioggia battente che copriva le lacrime sui volti è stato celebrato nella chiesa di San Andrea Apostolo di Labico il funerale per l’ultimo saluto al giovane ragazzo morto una settimna fa in un lago a Zurigo (Svizzera). Tutta la comunità labicana si è stretta attorno alla famiglia del ragazzo.

Fuori la chiesa una grande foto di Damiano e lo striscione degli amici con su scritto “Alcuni addi non sono per sempre, non sono la fine, semplicemente significano..ci mancherai finchè non ci incontreremo di nuovo”. Anche Don Antonio Fiasco, nella sua omelia, ha parlato della resurrezione di Lazzaro. Ha chiesto fede e vicinanza per i genitori, le sorelle e il fratello di Damiano.

Gli amici, alcuni dei quali venuti da Zurigo, non lo hanno mai lasciato solo accompagnando la salma fino in Italia e portando la bara del giovane in spalla alla fine della Santa Messa. “Damiano a Zurigo aveva trovato una nuova famiglia, io li ho visti – ha raccontato la zia con un filo di voce – sono solidali, aveva imparato due lingue, posso dire che non ci hanno mai lasciati e sono venuti fin qui affrontado il lungo viaggio ed hanno permesso che Damiano tornasse a casa. Perché non è facile morire in un altro paese. Ora tutti debbono andare avanti dalla mamma (Mia sorella), al padre, alla fidanzata felicia presente in prima fila, alle sorelle, al Fratello. Il fratello è stato bravo. Il fratello ce l’ha riportato. E’ stato forte, con tanto coraggio e lucidità. Damiano sta qui dopo la stupidaggine grande che ha commesso. Una morte come questa deve porci delle riflessioni, non è ammissibile una tragedia come questa”

Grazie alla raccolta fondi degli amici di Zurigo e Roma, il fratello è riuscito a concretizzare portando la salma in paese. Ci stringiamo all’immenso dolore della famiglia.


 

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Scontro frontale in via Appia, quarantenne muore sul colpo

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento