Valle Del SaccoToday

Artena, il comune parte civile nel processo contro gli assassini di Willy

L'amministrazione comunale nelle ore scorse ha dato mandato all'avv. Ferrandino di Roma, noto anche per aver preso parte a processi di rilievo come quello sulla Banca Vaticana, Mafia Capitale e il delitto del carabiniere Cerciello Rega

A giorni di distanza dalla fiaccolata con migliaia di persone la morte del giovane Willy Monteiro è ancora bene presente nella vita di tutti i giorni ad Artena, il paese dove risiedono i quattro presunti omicidi che si trovano in carcere (tre a Rebibbia ed uno ai domiciliari).

La decisione della giunta comunale

Nelle ore scorse la giunta del comune lepino presieduta dal sindaco Angelini ha dato l'incarico all'avvocato Massimo Ferrandino di costituirsi come parte civile nell'eventuale processo per l'omicidio di Willy Monteiro Duarte avvenuta nella notte tra il 5 e 6 settembre nella a Colleferro da quattro concittadini. Proprio loro, indicati dai media come la "banda di Artena", hanno creato un'immagine nefasta della cittadina.

Le immagini della toccante fiaccolata

Tra le motivazioni che giustificano la scelta – come riportato dall’agenzia nova - infatti, la giunta comunale presieduta dal sindaco Felicetto Angelini, riporta anche la profonda commozione suscitata nella cittadinanza rimasta colpita dal fatto che a macchiarsi di un simile efferato delitto sembrano essere stati proprio degli artenesi.

Il clamore mediatico

Il clamore mediatico "ha determinato e determina ripercussioni negative nel territorio arternese colpito sia nell'immagine che per la lesione del diritto dei cittadini ad una vita serena e tranquilla nel proprio territorio per il turbamento che l'efferatezza di tali fatti ha ingenerato nell'animo della collettività". Per questo, l'amministrazione comunale ha dato mandato all'avvocato Ferrandino dello studio di Roma, noto anche per aver preso parte a processi di rilievo come quello sulla Banca Vaticana, Mafia Capitale e il delitto del carabiniere Cerciello Rega, di difendere gli interessi e le ragioni del Comune.

Le indagini vanno avanti sui vestiti dei quattro arrestati

"L'amministrazione di Artena con il suo sindaco Felicetto Angelini che rappresenta l'intera comunità – ha detto all’agenzia Nova l'avvocato Massimo Ferrandino -, intende dare un serio e fermo contributo, per far luce su una vicenda triste e dolorosa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento