menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Paliano, in piazza la protesta contro la vendita dell’AMEA ed alla Selva pascolano le pecore

Fissata per sabato 30 alle ore 21,00 la protesta della Lista Civica, in piazza Sandro Pertini, contro la vendita dell’acqua pubblica gestita dall’AMEA all’Ato 5 e della relativa chiusura dell’azienda.

Fissata per sabato 30 alle ore 21,00 la protesta della Lista Civica, in piazza Sandro Pertini, contro la vendita dell'acqua pubblica gestita dall'AMEA all'Ato 5 e della relativa chiusura dell'azienda.

La manifestazione sarà affiancata anche dal Comitato Acqua pubblica di Frosinone con i rappresentanti che saranno a Paliano insieme alle minoranze che da tempo hanno richiesto la piazza e che ancora non ricevono risposta ma che comunque manifesteranno.

Intanto, i due consiglieri comunali di SEL in maggioranza cadono in contraddizione; ai tempi di Sturvi volevano l'acqua pubblica tanto da raccogliere le firme ed ora però non si capisce dove queste siano finite ed oggi che questa deve diventare pubblica invece vogliono che resti all'AMEA.

Dopo il netto diniego di Giuseppe Alveti alla presidenza dell'AMEA che non ha accettato di passare come colui che avrebbe venduto l'acqua dall'AMEA all'Ato 5 aumentano le probabilità che alla presidenza della municipalizzata possa andare Flavio Piacentini.

Nel frattempo, aumentano tutte le tasse comunali annuncia un tazebao fatto affiggere dalla lista Civica Sturvi, l'associazione Palio dell'Assunta si è sostituita alla Pro Loco ed ha messo in mostra, l'altra domenica, l'organizzazione logistica del C.O.R.R.I. in Ciociaria un raduno di bike, durante il quale non hanno avuto spazio i produttori locali. Creando così un vespaio di polemiche.

Aveva ragione qualcuno, qualche tempo fa quando ci diceva che l'amministrazione Comunale sta lavorando per far fuori anche i membri della Pro Loco.

Come se non bastasse già da qualche giorno il responsabile dell'ufficio tecnico, durato neanche un mese, ha fatto le valige dopo le divergenze di vedute con il Sindaco Alfieri ed all'interno della giunta c'è maretta con il vice sindaco che sta facendo troppa politica, contraddicendo quando affermato dal sindaco in campagna elettorale che voleva i partiti fuori dall'amministrazione e con i suoi progetti e sta rilanciando un personaggio che era stato messo sempre da parte.

Insomma, la giunta Alfieri non vive momenti di tranquillità, perché la Selva non decolla nonostante i buoni, anzi buonissimi rapporti con la rossa Regione del presidente Zingaretti, ed anzi da questa si vorrebero staccare 25 ettari di terreno che dovrebbero essere gestiti dall'AMEA o chi per lei, contro la volontà della Cantina Sociale di Piglio che sta rumoreggiando per una nuova e vasta coltivazione di Cesanese.

Domenica mattina all'interno della Selva abbiamo trovato le pecore (servono a non far crescere l'erba) che pascolavano (vedere le foto in pagina per credere) proprio nel posto dove vanno i bambini a giocare, quando riescono ad entrare.

Gli alberi, non potati, cadono come pere mature. Ognuno è libero di accendere fuochi come e quando vuole. Manca una guardiania adeguata soprattutto nei pre festivi e festivi, visto che quando non c'è il gatto il topo balla e la Selva è sempre più territorio dei rumeni che addirittura vanno anche a pescare sia di notte che di giorno.

Così è se vi pare? è il titolo di una commedia che è diventata sempre più tragica, perché ci sono amministratori incapaci di dare una svolta, ci sono amministratori che non hanno una visione lungimirante della politica o meglio per dirla alla Ruffo queste menti non sono neanche ?mentine

Giancarlo Flavi
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento