Valle Del SaccoToday

Paliano, M5S; Alfieri invece di pensare alla Raggi pensi a far chiudere la discarica

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: La Raggi parla di rifiuti, e puntuali come la morte arrivano le provocazioni di Alfieri. Ormai siamo abituati al suo stile, oggi coadiuvato anche da professionisti dell’insulto verso di noi, narcisisti che credono di fare...

Discarica x apert.

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: La Raggi parla di rifiuti, e puntuali come la morte arrivano le provocazioni di Alfieri. Ormai siamo abituati al suo stile, oggi coadiuvato anche da professionisti dell’insulto verso di noi, narcisisti che credono di fare opinione ma che ormai sanno suscitare solo la nostra pena.

Potremmo dire che la Raggi ha offerto un argomento di conversazione e autopromozione

ad Alfieri e al futurista di corte, che dalle loro pagine erano ormai ridotti l’uno a decantare

l’ordinaria pulizia delle fontane di Paliano, e l’altro ad insultare pesantemente, violentemente e convulsamente gli attivisti 5 stelle.

Con un tasso di ipocrisia oltre ogni limite, il sindaco di Paliano ci accusa di fare “confusione e chiacchiere”. Ma su cosa? Forse il nostro comunicato sulla TARI, appena affisso a

Paliano, gli ha dato un po’ fastidio. E’ comprensibile. Però non vogliamo essere fraintesi:

noi crediamo semplicemente che la richiesta della Raggi di poter conferire i rifiuti di Roma

a Colle Fagiolara sia una conseguenza del fatto che la discarica stessa sia APERTA e

AUTORIZZATA DA ZINGARETTI fino al 2022!

Tuttavia le perplessità da noi sollevate in un nostro post di Aprile scorso sono state dissipate da Alfieri stesso, che ha rassicurato tutti sulla chiusura garantita al 2019.

I giochetti della comunicazione politica di Alfieri sono piuttosto elementari e facili da interpretare: da una parte la sua amministrazione non fa azioni concrete per bloccare definitivamente la devastazione del nostro territorio e dell’ambiente da discariche, impianti TMB

ed inceneritori, dall’altra non vede l’ora che Virginia Raggi pronunci semplicemente la parola rifiuti solo per sfogarsi e scrivere decine di post a distanza di qualche ora. Proprio non

gli pare vero!

Dunque, premesso che nessun rifiuto sarà mai da noi accettato, ci piacerebbe che le persone comuni potessero farsi un'idea, su cosa è successo, in materia di rifiuti, negli ultimi

20 anni, per dare un giudizio sereno senza condizionamento alcuno, anche se oggi questa

risulta essere impresa ardua.

Solo per elencare alcuni insediamenti nella valle del Sacco, in materia di veleni, possiamo

tranquillamente affermare che le amministrazioni di destra e di sinistra, a fasi alterne, ed in

egual misura, hanno autorizzato nello spazio di pochissimi chilometri quadrati, un inceneritore ad Anagni, 2 inceneritori a Colleferro, una discarica a Colleferro, letteralmente a ridosso di un parco naturale e di una scuola, una centrale a turbogas ad Artena-quarto chilometro, un impianto di produzione CDR a Castellaccio, l'abbandono totale del parco naturale La Selva di Paliano, oltre naturalmente al completo disinteresse su tutti gli abusivismi

ambientali che per anni hanno prodotto veleni, di cui la nostra valle detiene, purtroppo,

primati a livello nazionale. Curioso è il fatto che tanta impiantistica si sia concentrata proprio dove operano da decenni numerose e attive associazioni ambientaliste… Chissà

come mai!

Ricordiamo anche che quando fu diffusa la notizia dell’autorizzazione regionale di Zingaretti circa l'imminente innalzamento di altri 7 metri di monnezza nella discarica di Colle Fagiolara, i sindaci di Paliano e Colleferro, annunciavano addirittura di adire le vie legali perché secondo loro si stava dichiarando il falso, ed era la VERITA’! Intanto ad oggi LA MONTAGNA DI COLLE FAGIOLARA È AUMENTATA DI ALTRI 7 METRI ed i Sindaci Sanna e

Alfieri MUTI, insieme a tutti i loro seguaci.

In rete circola ancora un video relativo ad un convegno del PD a Paliano, durante il quale

la candidata alla segreteria provinciale del PD, Sara Battisti, alla presenza di Alfieri e del

ministro Orlando, dichiarava che gli impianti di rifiuti del nostro territorio erano una risorsa

e bisognava riattivarli per farli lavorare al 100% del loro potenziale, in accordo con Zingaretti

E il SINDACO DI PALIANO, anche in quella occasione con la BOCCA CUCITA.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Movimento 5 stelle Paliano

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento