menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Paliano, Mov. Civico; città sempre più invasa da rifiuti. Dall’amministrazione solo proclami

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Rifiuti Zero? si’, a Capannori!!! a Paliano, anche in questo caso, solo proclami da parte dell’amministrazione Alfieri!!!   Diciamo anche che fondamentalmente rifiuti zero non vuol dire che bisogna far

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Rifiuti Zero? si', a Capannori!!! a Paliano, anche in questo caso, solo proclami da parte dell'amministrazione Alfieri!!! Diciamo anche che fondamentalmente rifiuti zero non vuol dire che bisogna far

sparire i rifiuti dal paese, ovvero preoccuparsi soltanto che il paese sia pulito ( che poi non lo è) , ma applicare una serie di misure ,condivise con la popolazione - per riciclare e riusare quanto più possibile, e per fare in modo che anche il rifiuto diventi risorsa! soprattutto si prendono le distanze dalla politica inceneritorista e da tutto quello che alimenta tale politica! nel frattempo questo governo continua con la politica delle trivelle, degli inceneritori, delle discariche, non investendo in alcun modo su una corretta politica ambientale.

Nel frattempo gli inceneritori di Colleferro verranno riaccesi grazie allo sblocca Italia della politica di Renzi, ben rappresentato a Paliano dalla giunta Alfieri.

A proposito, prepariamoci alla solita sfilata- farsa, che sicuramente farà il sindaco di Paliano, manifestando tutto il suo disappunto insieme a qualche altro suo collega del circondario, accompagnati da qualche associazione ambientalista "a corrente alternata" della zona, politicizzata a dovere: ospedale di Anagni, ospedale di Colleferro, discarica di Colle Fagiolara insegnano.

Tornando ai fatti di Paliano l'osservatorio rifiuti zero, strumento indispensabile per la buona riuscita della strategia, è ormai ignorato e messo in condizioni tali da non poter svolgere le sue funzioni. della consulta per l'ambiente se ne sono perse le tracce e tutti i componenti delle varie consulte, così presenti durante l'amministrazione Sturvi, pronti a contestare ogni cosa, oggi dove sono? tutti zitti! con il loro silenzio ora non fanno che confermare quanto già appariva chiaro: il loro era solo un lavoro finalizzato a contestare Sturvi, indipendentemente dai contenuti. se davvero avessero avuto a cuore l'ambiente, oggi li avremmo dovuti vedere in prima linea a sottolineare gli errori e le contraddizioni di questa maggioranza!

Nell'isola ecologica, che ecologica non è, succede di tutto, la carenza dei compattatori è sotto gli occhi di tutti , e l'attenzione circa lo smistamento dei rifiuti è inesistente, con la conseguenza di innescare delusione e una sorta di menefreghismo anche tra quei cittadini modello che continuano, nonostante tutto, a recarsi lì per scaricare gli ingombranti.

Praticamente ogni rifiuto differenziato dovrebbe avere il suo apposito compattatore. invece, a turno i rifiuti differenziati li fanno scaricare nei vecchi contenitori che originariamente stavano per strada, e che non riescono a contenere i quantitativi sversati. Il risultato è che molte volte capita che il cartone, o la plastica, vengano mischiati con l'indifferenziato e viceversa.

i contenitori delle vernici di vario genere, e di varie misure, vengono accatastati alla rinfusa, senza protezione di alcun tipo. eventuali perdite di liquido potrebbero infiltrarsi nel terreno causando danni irreversibili.

Su tutto il territorio del comune sono ricomparsi i contenitori, mentre rifiuti zero ne prevede la graduale abolizione. L'obiettivo era stato raggiunto, invece con l'avvento dell'assessore all'ambiente Germano', continuando poi con l'attuale Marucci, sono ricomparsi e poco alla volta si sono moltiplicati, davanti ad ogni esercizio pubblico, negli spazi del centro storico , spesso sommersi da rifiuti di ogni genere. l'umido che spesso le famiglie - per mancanza di informazione - conferiscono nei sacchetti di plastica ( non compostabili) , viene ritirato lo stesso. Non abbiamo mai sentito l'assessore, tanto preoccupato di mettere bollini rossi il venerdì, pronunciarsi su questo aspetto e dichiarare che i sacchetti per l'umido devono essere compostabili, come quelli della spesa. ma lui, lo saprà?

Nel frattempo noi continuiamo a credere nella strategia rifiuti zero come unica possibilità di salvaguardia dell'ambiente, e dato che nel 2012 c'è stata una delibera di consiglio comunale votata all'unanimità, a sostenere questa scelta, noi continueremo ad osservare e segnalare tutte le anomalie, le ambiguità e l'incoerenza di questa amministrazione.

Pertanto portiamo all'attenzione dell'attuale assessore all'ambiente, bilancio, trasporti, protezione civile ecc.ecc.ecc. Marucci, un contributo costruttivo in merito al riassetto, ed al miglioramento speriamo, del servizio r.s.u.

Come dallo stesso assessore suggerito, abbiamo provato a fare una segnalazione utilizzando la scheda utente presente nel sito del comune , ma è pressoché impossibile una sua compilazione on line. Come possiamo fare? bisogna prima stampare la scheda, compilarla e poi dobbiamo spedirla? oppure possiamo trasmetterla via fax al settore urbanistica? o magari possiamo consegnarla direttamente all'assessore presso il suo ufficio in comune? o al nuovissimo e indispensabile staff del sindaco ?

Forse risulterebbe più semplice dare la possibilità al cittadino di compilare direttamente la scheda on line , magari senza necessariamente essere schedati : di questi periodi a paliano si ha un po' timore ad esporsi, noi del movimento civico lo sappiamo fin troppo bene.

Nel frattempo, sperando che tutto ciò possa aver portato un piccolo contributo, continuiamo a segnalare vecchia maniera , augurandoci che i proclami, ops gli annunci, possano presto diventare realtà.

Ci sono segnalazioni che effettuiamo da oltre un anno e, come potete vedere dalle foto (qui sotto) non sono state assolutamente prese in considerazione.

Un'ultima considerazione, visto che avete speso 600.000,00 euro + interessi dei cittadini palianesi ( ricordiamo ai palianesi che per rifare il campo in erba è stato chiesto un mutuo e non un finanziamento) potevate anche considerare la possibilità di smaltire l'eternit presente sul tetto degli spogliatoi del campo sportivo, invece di passare una mano di vernice bianca per far risultare tutto bello e pulito? già, ma questo è lo specchio della vostra politica, del vostro modo di fare. solo apparenza, annunci, foto, proclami. sotto sotto, il nulla. e tanti politici rampanti.

Zone segnalate nelle foto:

Fontana del diavolo, bosco castello, prenestina pista ciclabile, colle rampo. sono tutti rifiuti giacenti sul ciglio della strada e facilmente visibili, come si fa ad ignorarli? a cosa serve insistere settimanalmente sulla pulizia delle strade del paese, se poi fuori, nelle campagne che dovremmo preservare, abbiamo tutto questo?

Rifiuti Zero non vuol dire multare i cittadini per consentire il passaggio della spazzatrice nei parcheggi!!! rifiuti zero parla alla gente, non la reprime !!! rifiuti zero vuol dire pagare in base alla propria quantita' di indifferenziato, non pagare - pagare - pagare e basta!!!

Movimento Civico Paliano

febbraio 2016

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento