Lunedì, 18 Ottobre 2021
Paliano Paliano

Paliano, solamente in tre al confronto pubblico tra candidati sindaci del 17 maggio

Confronto si. Confronto no. Dove sta la democrazia in questo paese? Minacce. Imposizioni, ricatti dei datori di lavoro su dipendenti in lista poi ritirati. Padre contro Figlio in due diverse liste contrapposte. Due fratelli in liste diverse. Due...

Confronto si. Confronto no. Dove sta la democrazia in questo paese? Minacce. Imposizioni, ricatti dei datori di lavoro su dipendenti in lista poi ritirati. Padre contro Figlio in due diverse liste contrapposte. Due fratelli in liste diverse. Due cognati in liste diverse e adesso anche un confronto mancato con la solita scusa del giornalista troppo fazioso.Ma che razza di campagna elettorale si sta facendo a Paliano? Sono state presentate cinque liste e secondo noi il confronto tra i cinque candidati sarebbe stato un bel momento di democrazia.

Noi qualche tempo fa riuscimmo ad organizzarlo e fu un momento importante di quella campagna elettorale. Se c'è la garanzia che le domande siano tutte uguali, queste non devono essere conosciute prima perché i temi sono i problemi locali che si affrontano quotidianamente, se non si partecipa non si ha il confronto democratico.

Chi sta avvelenando il clima politico locale siete proprio voi sia a destra che a sinistra. Noi non facciamo altro che registrare quanto accade e se la verità fa male a qualcuno non è colpa nostra.

Noi vi consigliamo di abbassare i toni e di partecipare al dibattito con la giusta serenità d'animo. Questo dev'essere diretto da un giornalista locale che conosce i problemi locali. Ci si deve confrontare e far capire chi veramente vuole bene a Paliano e come risolvere i problemi e la collega del messagero Annalisa Maggi, che era stata la promotrice di questo confronto pubblico, è la persona giusta per dirigere il tutto. Su facebook la collega si è sfogata ed ha spiegato nel dettaglio le motivazioni per cui dopo una serie d'incontri preliminari di 5 candidati ne sono rimasti solamente tre Sturvi, Pratini e Borgia in quanto Cenciarelli e Alfieri hanno fatto un passo indietro e l'incontro si farà sabato 17 alle ore 17 in piazza Colonna.

Prendiamo atto della lettera (nota stampa) di Domenico Alfieri e della lista Per Paliano: "Falsità come quelle pubblicate oggi dal Movimento 5 Stelle di Paliano in una propria nota inviata alla stampa. Un Movimento che rispettiamo, come rispettiamo i propri elettori. Ma rispettiamo il Movimento 5 Stelle nazionale e non quello locale in quanto dovrebbe mantenere una propria autonomia ma è sotto gli occhi di tutti la sua dipendenza politica di alcuni suoi componenti, ma non di tutti, all'attuale sindaco ed amministrazione...

Una nota che riguarda la nomina dei scrutatori. Ci infangano affermando di aver ostacolato la nomina di scrutatori disoccupati- scrive Alfieri- mentre come dimostrano le nostre note ufficiali avevamo solo posto la condizione dell'estrazione tra i disoccupati e non la loro nomina diretta che avrebbe significato clientelismo...

Oppure come vuol dimostrare la questione del confronto pubblico proposta da una dipendente del comune di Paliano, in modo scorretto e pretestuoso tramite la rete, senza sentire direttamente prima gli interessati come sarebbe normale prassi per giornalisti che vogliono ritenersi tali ed indipendenti .

Anche qui la diffamazione, la distorsione dei fatti, l'imparzialità, la mala fede. Sia ben chiaro a tutti che la Lista Per Paliano-Progetto Comune, al di la delle fandonie che qualcuno sotto dettatura scrive ed afferma sulla rete, non ha mai fatto passi indietro rispetto ad un confronto Pubblico tra i candidati sindaci".

Ripetiamo un vecchio adagio: gli assenti hanno sempre e comunque torto.

Giancarlo Flavi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paliano, solamente in tre al confronto pubblico tra candidati sindaci del 17 maggio

FrosinoneToday è in caricamento