menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Maurizio Sturvi

Maurizio Sturvi

Paliano, Sturvi; ecco qual'è la differenza tra la vendita del gas ad ACEA e la vendita dell’acqua ad ACEA ATO 5

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Da qualche tempo e più esattamente da quando il tema della cessione dell’acqua è diventato motivo di preoccupazione per tutti i palianesi, mi sento rivolgere da più parti domande che riguardano

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Da qualche tempo e più esattamente da quando il tema della cessione dell'acqua è diventato motivo di preoccupazione per tutti i palianesi, mi sento rivolgere da più parti domande che riguardano

la vendita del ramo clienti di Arkesia ad Acea, avvenuta nel 2013 sotto la mia amministrazione. Forse la parola ACEA fa pensare a due cose simili, invece le due cose, gestione del gas e gestione dell'acqua, non sono affatto paragonabili. Capisco che per alcuni i concetti non sono scontati e la distinzione tra le due cose non è affatto chiara. Non pretendo che tutti seguano le vicende ammministrative, ma siccome sulla poca informazione dei palianesi ci va sempre a speculare qualcuno, credo sia doveroso spiegare ancora una volta la differenza tra le due cose e i motivi che hanno indotto la mia Giunta a prendere questa decisione. Ringrazio intanto tutti coloro che vorranno chiarirsi le idee , seguendo questo post.

Arkesia era una Azienda che orbitava in un mercato libero per la vendita sia del Gas che dell'Energia Elettrica già da diversi anni, ancor prima che io iniziassi ad amministrare Paliano (2009). Questo significa che ogni cittadino era libero di scegliersi il gestore più conveniente, ad esempio Edison,Sorgenia Eni ecc.ecc.. Funzionava allo stesso modo così come oggi funzionano i contratti con le compagnie telefoniche: ognuno è libero di scegliersi quella che ritiene più conveniente.

Quando ci siamo insediati, la situazione di Arkesia era questa: debito di bilancio di 320.000,00 mila euro, e praticamente sull'orlo del fallimento. Questi debiti erano stati contratti principalmente per una gestione malsana. Basti pensare che un solo dirigente percepiva uno stipendio di oltre 100 mila euro l'anno senza produrre nulla. Ebbene questi debiti sono stati risanati grazie ad una oculata gestione, dal 2009 al 2011, tanto da portare l'azienda in 3 anni ad avere un bilancio positivo. Innanzitutto ho azzerato gli stipendi degli amministratori, poi ho cercato di abbattere tutte le spese inutili che la precedente gestione aveva messo in piedi grazie ai soliti accordi di cui sopra. Erano state create tante aziende inutili che orbitavano intorno all'Arkesia, e che sono servite solo e soltanto ad accontentare la politica per piazzare i loro uomini percependo lauti stipendi e sperperando, in pochi anni, QUALCHE MILIONE DI EURO che ancora oggi pesano come un macigno sui cittadini di Paliano.

Questo ha permesso di poter valorizzare l'azienda, tanto da poter essere venduta ad un importo di 550.000,00 mila euro e, cosa fondamentale, salvaguardare il lavoro ai 5 operai che da lì a poco si sarebbero ritrovati "per strada".

Si sbaglia quando si dice che i cittadini non sono stati avvisati: ho fatto diverse assemblee pubbliche ed ho dichiarato, già in campagna elettorale ancor prima che mi insediassi, quali erano le mie intenzioni su Arkesia e quale fosse l'unico modo per salvarla; la vendita. Addirittura ho tenuto un incontro sia con gli operai dell'Azienda che con i sindacati, illustrando loro cosa avrei fatto se avessi amministrato Paliano , cosa che poi è avvenuta. Ci sono testimoni e verbali che attestano degli incontri ,sia con gli operai che pubblici. Ho coinvolto di nuovo i cittadini anche durante questo passaggio, ma purtroppo il grande problema di una parte dei cittadini di Paliano è la scarsa propensione ad assistere ai confronti in piazza. Si ha paura di farsi vedere, peggio che se fossimo a Corleone. E così le nostre informazioni sono state seguite da chi era davvero interessato, e non necessariamente da sostenitori della nostra lista.

La differenza tra la "VENDITA DEL GAS AD ACEA" e la "VENDITA DELL'ACQUA AD ACEA ATO 5" per dirla in termini semplici, è questa:

  • GAS - I clienti di Arkesia GAS sono passati ad ACEA, ma in qualsiasi momento se vogliono possono cambiare gestore scegliendo quello più conveniente, in quanto si tratta di MERCATO LIBERO, come quello dell'energia, telefonia ecc. Inoltre sotto l'amministrazione Sturvi era nostra cura fare in modo che restasse sempre aperto lo sportello ACEA in viale Garibaldi, per informazioni, pagamenti e reclami. Sportello che ORA è stato fatto chiudere.
  • ACQUA - Se avverrà la cessione dell'acqua all'ACEA ATO5 , entreremo dentro un monopolio della gestione, e non potremo mai cambiarlo. Saremo costretti ad accettare tutto quanto sta accadendo anche agli altri cittadini della provincia di Frosinone, già entrati in ATO 5. Aumenti stratosferici, interruzioni del flusso idrico : la nostra acqua entrerà in rete e non saremo più solo noi a usufruirne...

Anch' io ho avuto pressioni affinché cedessi l'acqua. Il periodo di salvaguardia è finito nel 2008 eppure ho tenuto duro per i cinque anni della mia amministrazione, e l' acqua non è stata ceduta. Paliano HA I POZZI DI PROPRIETA' , ha la fortuna di avere la sua acqua e non dobbiamo in alcun modo farcela portare via. Adesso tocca a questa Amministrazione affrontare il problema, e se il buongiorno si vede dal mattino vedo notte fonda. Vogliono far passare la vendita dell'Acqua come una norma di legge MA NON E' COSI'. Ho chiesto un Consiglio Comunale apposito per trattare il tema dell'Acqua, spero venga svolto il più presto possibile per dar modo a tutti i cittadini di informarsi e verificare di persona come stanno le cose. Spero di essere stato chiaro nella spiegazione, ma sarò lieto di tornare sull'argomento se ci fossero ancora dubbi in merito. Grazie per l'attenzione che avete prestato fin qui Maurizio Sturvi Movimento Civico Per Paliano
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento