menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piglio, Obiettivo Comune chiede al Prefetto l'annullamento dell'assestamento di bilancio

Lunedì 30 Novembre scorso, nel Comune di Piglio, si è tenuto il consiglio comunale che prevedeva all’ordine del giorno la discussione dell’assestamento di bilancio.

Lunedì 30 Novembre scorso, nel Comune di Piglio, si è tenuto il consiglio comunale che prevedeva all'ordine del giorno la discussione dell'assestamento di bilancio.

Il consiglio è stato disertato dai consiglieri di minoranza del movimento Obiettivo Comune che spiegano oggi le loro motivazioni: << In occasione dell'approvazione del bilancio di previsione il consiglio comunale aveva approvato gli emendamenti al bilancio presentati dai consiglieri di opposizione. In questo modo il consiglio aveva deciso di rifinanziare, su invito del movimento Obiettivo Comune: la manifestazione "Borgo DiVino", ripristinando un contributo di ?10.000; Messa in sicurezza della fermata bus su Via Anticolana per garantire l'incolumità dei lavoratori e studenti; Messa in sicurezza della fermata scuolabus bivio Porcino; Messa in sicurezza e ripristino viabilità località Colle Cencione a seguito frana; La realizzazione di una isola ecologica nella zona di Retafani.Il punto all'ordine del giorno era infatti stato votato e approvato con una unica votazione, accogliendo di fatto le proposte dell'opposizione>>.

Oramai da mesi i consiglieri di Obiettivo Comune hanno richiesto al Sindaco la copia del bilancio modificato dal consiglio comunale, ma il Sindaco, assolutamente disinteressato alle regole democratiche, non lo ha a tutt'oggi consegnato ai consiglieri. L'ultimo consiglio discuteva proprio la variazione allo schema di bilancio incriminato, per cui i consiglieri hanno deciso di non partecipare.

Nel mese di Luglio i consiglieri di Obiettivo Comune avevano portato a conoscenza dei fatti anche l'organo prefettizio che inzialmente non si è occupato della vicenda ma che poi, sollecitato dai consiglieri, ha ricevuto, nella persona del Dott. Raio, gli stessi. Proprio in quella occasione i consiglieri hanno posto un problema di legalità che riguarda l'amministrazione di Piglio, fornendo la documentazione attestante i fatti.

Oggi, dopo aver disertato il consiglio, i consiglieri di Obiettivo Comune chiedono all'organo prefettizio e agli eventuali organi competenti di intervenire per annullare l'ultimo assestamento di bilancio, approvato lunedì scorso, poiché basato su uno schema di bilancio inesatto e quindi falsato.

Concludono: << A Piglio si sta verificando una vera emergenza democratica dovuta al fatto che gli amministratori hanno adottato più volte decisioni di dubbia legalità, come da noi più volte e in più sedi denunciato.Da una parte le bugie del sindaco che non rispetti gli impegni presi, come quello di fornire risposte alle interrogazioni poste dai consiglieri di opposizione, per poi non farlo, non osservando le norme previste dal regolamento. Dall'altra l'esecuzione di una attività amministrativa condotta in modo superficiale e arrogante, che produce continui errori procedurali, atti amministrativi sbagliati e decisioni che danneggiano i cittadini pigliesi.

Crediamo sia arrivato il momento in cui gli organi preposti intervengano per ripristinare il rispetto delle regole democratiche. I consiglieri di Obiettivo Comune continuano, per quanto di loro competenza, a vigilare per garantire la regolarità dell'azione amministrativa e continueranno a tutelare gli interessi dei cittadini>>.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento