Valle Del SaccoToday

San Cesareo, Panzironi vara la nuova Giunta. Fuori la Sabelli e Mastracci

Il Geom. Michele Rossi nuovo assessore ai servizi sociali a Massimo Mattogno la delega di vice sindaco

A pochi mesi dalle elezioni amministrative a San Cesareo sono giorni di grande fermento politico. Oggi il sindaco Pietro Panzironi ha proceduto ad un riassetto complessivo della Giunta comunale revocando gli incarichi precedentemente assegnati ad Alessandra Sabelli ed Achille Mastracci e nominando un nuovo assessore, il geom. Michele Rossi, a cui sono state assegnate le deleghe in materia di Servizi sociali. delega di vicesindaco è stata, invece, attribuita al dott. Massimo Mattogno, prossimo candidato a sindaco.

Una scelta obbligata

“La decisione di revocare i due assessori si è rivelata una scelta quasi obbligata, visto che era diventato un fatto oramai noto che Mastracci e Sabelli avevano da tempo intrapreso un percorso politico alternativo al nostro - dichiara Panzironi-. Eppure mi sarei aspettato da parte loro un atto di coraggio, ossia la presentazione delle dimissioni proprio perché: che senso aveva continuare a stare solo formalmente in una maggioranza politica e nello stesso tempo lavorare alla costruzione di un altro gruppo politico in lizza anch’esso per la prossima tornata elettorale? Ciò non è accaduto e, quindi, ho dovuto prendere atto della situazione venutasi a creare, assumendo la decisione di revoca, che non ha, però, - mi piace sottolinearlo - alcun sapore di risentimento personale visto che i rapporti con i due assessori fino ad un certo punto del mandato sono stati sempre improntati alla collaborazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La scelta di Massimo Mattogno come prossimo sindaco

La designazione di Massimo Mattogno come prossimo candidato a sindaco, decisa serenamente in considerazione della sua positiva esperienza maturata in anni di amministrazione e con la massima condivisione del gruppo, è stata il frutto di un aperto e trasparente percorso di consultazione avvenuto all’interno della maggioranza, ma i due assessori uscenti non hanno accettato scegliendo, come è comprensibile che sia dal loro punto di vista, altre strade. D’altronde, in questa fase finale del mandato è indispensabile avere una squadra di governo più compatta che mai e, soprattutto, improntata su rapporti di massima e reciproca fiducia, dovendoci infatti concentrare e lavorare su alcuni obiettivi importanti e prioritari, come la fine dei lavori di realizzazione della nuova Scuola media, opera attesissima dalla cittadinanza perché in passato sempre annunciata e mai concretizzata, la progettazione di un intervento di riqualificazione dell’Area Ex Cotral, acquisita al patrimonio comunale dopo un lunghissimo braccio di ferro con la Provincia di Roma, e l’individuazione di una soluzione per il completamento e la gestione futura del capannone Ex CPO”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Cassino, commerciante beve acido muriatico e rischia di morire

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento