Venerdì, 22 Ottobre 2021
Valle Del Sacco

Segni, Giudice di pace con poco personale. Fdi chiede spiegazioni al Ministro della Giustizia

Una situazione, quella degli uffici nel centro lepino, che oramai si protrae da troppo tempo

La collaborazione tra il Dipartimento Giustizia Fratelli d’Italia - Provincia di Roma (responsabile Avv. Rocco Sofi) con competenza territoriale dei Tribunali di Velletri, Tivoli e Civitavecchia e Tradizione&Innovazione Forense Roma e Velletri (responsabile Avv. Gaetano Parrello) ha fatto sí che fosse redatta la bozza dell’interrogazione posta all’attenzione del Governo e nella persona del Ministro della Giustizia, in tema di gestione del personale giudiziario.

Le istanze del territorio approdano così, di nuovo, nelle opportune sedi di maggior competenza grazie all’On. Marco Silvestroni e alla capacità di far transitare le problematiche verso le soluzioni.

Il testo dell’interrogazione

Al Ministro della giustizia. — Per sapere – premesso che: il 10 luglio 2017 il Consiglio dei Ministri ha approvato in via definitiva il decreto legislativo che completa l’attuazione della delega – concessa al Governo con la legge n. 57 del 2016 – per una riforma organica della magistratura onoraria. Il decreto sopra menzionato introduce uno statuto unico della magistratura onoraria, applicabile ai giudici di pace, ai giudici onorari di tribunale e ai vice procuratori onorari, inserendo i primi due nell’ufficio del giudice di pace;

dal 30 ottobre 2021, quando i nuovi giudici onorari immessi avranno terminato la fase formativa, sarà ampliata ulteriormente la competenza per materia del giudice di pace, nella quale confluirà un insieme di cause e procedimenti civili di «minore complessità» fino ad ora di competenza del tribunale;

presso l’ufficio del giudice di pace di Velletri, sede di Albano Laziale, nel quale a fronte dei n. 25 assistenti giudiziari, di cui n. 5 per ogni sezione distaccata assegnati, ne risulterebbero in servizio solo 10 unità, evidenziandosi con ciò la gravissima situazione in cui versa il servizio giudiziario dell’ufficio del giudice di pace sul circondario del Tribunale di Velletri che si estende sul territorio di trenta comuni e, in base al censimento Istat del 2011, conta una po- polazione residente di 605.728 unità. A seguito all’accorpamento delle sedi del circondario e della riforma della pianta organica ministeriale avviata nel 2018, sono aumentati i disagi sia per gli avvocati, che per il loro personale di studio e i loro assistiti, con tempi di attesa per l’inoltro e la pubblicazione dei provvedimenti giudi- ziali che si sono ulteriormente dilazionati;

Alle carenze di personale si sommano i problemi logistici costatati personalmente dall’interrogante, il quale ha notato che la sede del giudice di pace di Albano laziale sarebbe solo parzialmente utilizzata, e le udienze sarebbero tenute in locali inade- guati, in persistenza dell’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19, nonostante insistano, ai piani superiori della struttura, aule più grandi probabilmente più adeguate per le udienze, specie nei periodi di emergenza epidemiologica a garanzia di più opportuno distanziamento;

Il tribunale di Velletri attribuisce all’ufficio del giudice di pace di Segni la competenza sul territorio dei comuni di Artena, Carpineto Romano, Colleferro, Gavignano, Gorga, Montelanico, Segni e Valmontone; presso tale tribunale alle criticità legate alla carenza di risorse umane, si sopperisce solo con il grande senso di responsabilità dei pochi preposti, che, nonostante riescano con l’esiguo numero di addetti a processare un grande carico di sentenze ed udienze, non possono eliminare il rischio di rallentare altre attività giudiziarie di fondamentale importanza per i cittadini; è necessario pertanto che venga messo in atto un intervento risolutivo :

se il Ministro interrogato sia a conoscenza di quanto in premessa rappresentato e se, alla luce delle recenti riforme della giustizia che interesseranno anche gli uffici giudiziari, non ritenga necessario adottare le iniziative di competenza per un fattivo potenziamento delle piante organiche degli uffici giudiziari del tribunale di Velletri soprattutto quelli del giudice di pace;

quali iniziative di competenza il Ministro interrogato intenda assumere al fine di risolvere il problema relativo alla carenza di personale presso il Tribunale di Velletri, al fine di garantire il regolare svolgimento dei procedimenti ivi pendenti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Segni, Giudice di pace con poco personale. Fdi chiede spiegazioni al Ministro della Giustizia

FrosinoneToday è in caricamento