Domenica, 13 Giugno 2021
Valle Del Sacco

Segni, i consiglieri di opposizione scrivono al sindaco: “è il momento di collaborare tutti insieme”

Un segnale di apertura molto importante in questo periodo segnato dalla pandemia e dalle problematiche legate alla frana di via Traiana

“La pandemia che ci sta attanagliando in questo periodo, con un carico di forti preoccupazioni riguardanti non solo la salute ma anche i possibili effetti sul nostro futuro quotidiano, crediamo – scrivono in una lettera i consiglieri di opposizione del comune di Segni Guido Bassetto, Cesare Rinaldi, Giuseppe Raviglia ed Antonio Bartolomei  - debba innanzitutto insegnarci a lasciare in disparte, tutte le polemiche che in questo momento a livelli locali e nazionali, stanno emergendo.

Da tempo abbiamo avuto modo di partecipare in modo meno attivo del solito alla gestione amministrativa comunale, ne siamo dispiaciuti e pensiamo che questo è davvero il momento di stringersi tutti assieme e di remare nella stessa direzione, per superare questa drammatica stagione che speriamo abbia ancora breve durata. Ed è in questa ottica che i Consiglieri di opposizione Le chiedono, come è avvenuto in occasioni precedenti, che vengano messe da parte ideologie o preconcetti, in modo da consentire di riunirsi idealmente intorno ad un unico tavolo, per poter mettere in comune, idee e suggerimenti che portino a superare questo periodo di pandemia, e del forte disagio dei nostri Cittadini a causa della frana di via Traiana.

Mettere pensieri ed azioni in comune, da qualsiasi parte esse arrivino (partiti politici, gruppi, associazioni o la stessa protezione civile) per cercare di risolvere i problemi che quotidianamente le persone si trovano a dover affrontare, potrebbe portare forse a sbagliare di meno ma soprattutto ad arricchire di proposte e contenuti le possibili risoluzioni. 

Ci rendiamo conto inoltre che oltre all’emergenza del momento, l’amministrazione della nostra città debba proseguire anche nella gestione emergenziale della situazione viaria della S.P. Traiana e S.P. Segni-Gavignano, e pur rendendoci conto della difficoltà oggettiva, fisica e logistica,ci sentiamo in dovere di sollecitare ancora una volta, senza fare polemiche, ogni forma di informazione, di proposta e di attuazione degli argomenti da trattare per il proseguo della vita amministrativa.

Crediamo insomma signor Sindaco, che questo sia il momento di coinvolgere il maggior numero di teste pensanti per unire le forze ed essere veramente una squadra in nome della salute dei nostri concittadini in primis ma anche dell’altra grossa emergenza viaria su citata.

Più volte informalmente e formalmente fin dall’inizio della chiusura della S.P. Traiana, vi abbiamo rappresentato la nostra disponibilità a lavorare tutti insieme ed a organizzare anche manifestazioni pacifiche presso la Città Metropolitana di Roma Capitale, ma con nostro rammarico con il passare del tempo, il coinvolgimento in tal senso non c'è stato, e lo si è visto anche in occasione dell’Ordinanza n°4 del 27 gennaio 2021 riguardante la manutenzione della S.P. Segni-Gavignano, con ulteriore forte aggravio sulla mobilità dei cittadini tutti, per carità obbligata in seguito alle disposizioni della Città Metropolitana di Roma Capitale, ma  come al solito, nulla ci è stato comunicato preventivamente, e nessuna informazione è stata data in occasione della Capigruppo svoltasi il giorno 27 gennaio 2021 e nel Consiglio Comunale svoltosi il giorno successivo.

Per questi motivi Le riconfermiamo la nostra fattiva collaborazione. Cogliamo questa occasione per confermare la partecipazione dei Consiglieri di opposizione alla manifestazione organizzata dal gruppo “riapriamo via Traiana” che si terrà il giorno 6 febbraio 2021”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Segni, i consiglieri di opposizione scrivono al sindaco: “è il momento di collaborare tutti insieme”

FrosinoneToday è in caricamento