Valle Del SaccoToday

Segni, violenta rissa in centro tra tre persone, spunta un coltello. Evitata una tragedia

In pieno centro in tre, due uomini ed una donna, si sono azzuffati violentemente. Per fermarli è stato necessario l’intervento di diverse pattuglie dei carabinieri

Per un pomeriggio la tranquilla cittadina sui monti Lepini di Segni si è trasformata in un set cinematografico con le vie del centrio a fare da sfondo ad una scazzottata che ha richiamato alla mente i film con Bud Spencer e Terence Hill.

In tre hanno scatenato il putiferio

Ha scatenare la rissa  3 persone, di cui un tunisino, un bulgaro e una donna italiana con età compresa tra i 35 e i 52 anni che per per futili motivi e in evidente stato di ubriachezza, sul corso principale della cittadina romana, dalle parole sono passati alle vie di fatto.

L’arrivo dei carabinieri

Sul posto dopo qualche minuto sono giunti i Carabinieri della Stazione di Gavignano, coadiuvati da quelli della Stazione di Segni e Colleferro che con l’aiuto tra l’altro di alcuni passanti, li hanno bloccati mentre erano ancora intenti a colpirsi violentemente con calci e pugni. Nella circostanza il 35enne bulgaro ha utilizzato anche un coltello con una lama di 10 centimetri.

Le cure in ospedale

Una volta sedata la rissa, recuperata l’arma bianca e riportata la calma, gli arrestati sono dovuti ricorrere alle cure mediche nel pronto soccorso dell’ospedale di Colleferro per le lesioni riportate.  Gli arrestati, giudicati con il rito direttissimo presso il Tribunale di Velletri, sono stati sottoposti all’obbligo di firma in caserma in attesa di giudizio definitivo previsto nel mese di gennaio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(foto di archivio)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento