Valle Del SaccoToday

Coronavirus, a Valmontone numeri da paura, superata quota 100 contagi

A rendere noti questi dati, vista l’assenza delle comunicazioni da parte della Asl, è stato il sindaco dopo avere attivato un numero telefonico dove sono i cittadini che comunicano direttamente la loro positività

Il numero dei contagi da Coronavirus continua a salire inesorabilmente nelle zone a sud di Roma. Dopo la lettera dei sindaci dell’area casilina – lepina al Prefetto ed ai vertici della Asl Rm5 in cui si lamentava il caos totale in cui si era giunti, con l’assenza di comunicazioni ed il contact tracking completamente saltato ora la situazione sembra essere in evoluzione.

Le comunicazioni da parte di azienda sanitaria sono riprese ma sono in alcuni comuni: a Colleferro si è superato la soglia dei 50 positivi con il covid-19 o almeno cosi dicono i dati ufficiali. Ieri sera è arrivata la notizia che nella vicina Valmontone i casi sarebbero addirittura un centinaio. Ma si arriva a questi numeri cosi elevati grazie i cittadini che hanno informato o via telefono e via mail direttamente l’amministrazione comunale. Una situazione veramente assurda che ha portato il primo cittadino valmontonese a lanciare l’ennesimo “grido di dolore” rivolto ai cretini che ancora pensano che il coronavirus non esista.

Lo sfogo del sindaco Latini

“Tutti i cretini che continuano a sostenere che questo virus è cosa da poco stanno creando seri danni all’intera comunità. Il Covid19 c’è e miete vittime, molti tra gli anziani ma anche tra persone giovani che, pure se inizialmente senza sintomi, poi si aggravano e finiscono nelle terapie intensive, con conseguenze imprevedibili. Sappiamo che i posti letto, in tal senso, sono limitati e quando finiscono diventa davvero brutta per tutti”. Questo lo sfogo del sindaco Alberto Latini lanciato dal profilo facebook. 

Personalmente, per far fronte al black out della Asl Roma5 – che da settimane ormai non comunica più ai sindaci dati aggiornati sulle situazioni nei nostri comuni – ho attivato un numero di cellulare (con whatsapp) per stabilire un filo diretto con i cittadini e con i medici di base, al fine di avere un quadro quanto più vicino alla realtà dei positivi presenti in città.

Da quanto emerso in questi primi giorni, grazie alla collaborazione offerta dai medici di base, Valmontone conta oggi circa 100 positivi, che si trovano in isolamento soltanto per senso civico visto che, per molti di loro, non è arrivata alcuna comunicazione da parte della Asl. In questo contesto, va elogiato il grande lavoro che stanno svolgendo gli operatori sanitari, in particolare negli ospedali di Colleferro e Palestrina, costretti ogni giorno a trattare numerosi pazienti positivi, sotto lo stress di chi sa che potrebbe contagiarsi.

Un grazie voglio rivolgerlo anche ai dirigenti scolastici, ai docenti e al personale della scuola che, insieme agli alunni, stanno portando avanti questo anno scolastico con professionalità e nel totale rispetto delle misure di sicurezza, a salvaguardia della tutela della salute di tutti. 

Da parte nostra, ribadisco che l’Amministrazione comunale è presente e cercherà in ogni modo di essere vicina ai nostri concittadini, in isolamento perché positivi o in quarantena, i quali - in caso di qualsiasi necessità - possono scrivere o chiamare il numero 331 4764091, fornendo i loro recapiti (nel totale rispetto della privacy). In questo modo potremo ricontattarli per soddisfare le loro esigenze”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento