menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Valmontone, il terrore e la violenza. Ora i tre giovani rischiano fino a 12 anni di carcere

Nelle prossime ore si svolgerà l’interrogatorio dei tre ragazzi arrestati dopo le indagini dei poliziotti di Colleferro

Alcuni lunghissimi minuti di terrore quelli che ha vissuto giovedì nella tarda serata una 17 enne di Valmontone a causa di tre “balordi” che dopo averla “adocchiata” alla Stazione l’hanno seguita per alcuni metri prima di compiere la violenza sessuale, con la ragazza che è stata spinta su una macchina mentre veniva palpeggiata pesantemente su diverse parti del corpo.

Un fatto di cronaca che ha sconvolto gli abitanti della grossa cittadina a sud di Roma non abituati a questo tipo di clamore mediatico. In pratica, come detto, la violenza si è consumata, almeno da quanto ricostruito dalla forze dell’ordine, in una stradina adiacente via Casilina in un luogo appartato e non lontano dalla stazione ferroviaria e dalla casa della giovane. Due sono i giovani che materialmente avrebbero bloccato la giovane e l’avrebbero palpeggiata più volte mentre il terzo fungeva da palo ed assecondava gli amici con risatine e parole di apprezzamenti.

Subito dopo i tre sono scappati via mentre la ragazza ancora sconvolta dall’accaduto con i familiari ha sporto denuncia. Di fatto si sono prontamente attivate le indagini degli uomini del commissariato di Polizia di Colleferro agli ordini del Dirigente Marco Morelli. Il sabato nella tarda mattina sono stati fermati ed arrestati il marocchino di 20anni con piccoli precedenti penali e l’italiano di 27 anni con precedenti penali molto più pesanti a suo carico nei pressi del convento di Colle Sant’Angelo. Nel primo pomeriggio alla stazione ferroviaria è stato fermato anche il terzo ragazzo di origine irachene di 28 anni.

I tre che nel pomeriggio di sabato sono stati inchiodati dal riconoscimento fotografico fatto dalla ragazza su disposizione del magistrato Dott. Taglialatela di Velletri sono stati portati in carcere e sottoposti al fermo di polizia giudiziaria in attesa dell’interrogatiorio dopo il riscontro dei gravi inidzzi di colpevolezza che ricade su di loro. Accusati di violenza sessuale di gruppo ora rischiano dai 6 ai 12 anni di carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Lazio rischia di tornare in zona arancione dal 17 maggio. Ecco perché

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Mostre

    Veroli, Daimon - mostra d'arte

  • Eventi

    Frosinone, “CicchiAMO”

  • Eventi

    Alla scoperta di Ferentino sconosciuta

  • Eventi

    Ciaspolata su Colle Le Lisce e Monte Cotento

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento