Valle Del SaccoToday

Arrivano centomila euro di contributi regionali per la “rete dei castelli della Sapienza”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FrosinoneToday

Approvato dalla Regione Lazio il progetto della rete d’impresa proposto dal Consorzio I Castelli della Sapienza con comune capofila Valmontone. L’obiettivo è di riuscire a realizzare servizi per i cittadini e per le imprese oltre a iniziative promozionali e di marketing sul territorio del comune di Valmontone e dei comuni adiacenti. La tipologia di Rete scelta è quella di filiera caratterizzata dalla presenza e adesione di una molteplicità di attività economica su strada appartenenti alla medesima specializzazione. Nello specifico la Rete si inserisce nella filiera enogastronomica al fine di valorizzare un paniere dei prodotti tipici del territorio, rappresentato proprio dai comuni sui quali sono dislocate le attività aderenti. Una parte invece prevede una rete infrastrutturale con l’istallazione di antenne a zero impatto, con una connessione internet a una velocità pari alla fibra, superando il divario tecnologico dei comuni della provincia con la città.

La connessione sarà offerta gratuitamente alle pubbliche amministrazioni. Inoltre il patrimonio naturale della zona, ricco di suggestioni e attrattive paesaggistiche, offre indubbiamente grandi possibilità di programmare iniziative volte alla valorizzazione territoriale intesa come sviluppo economico e turistico, senza trascurare la conservazione dell’ambiente, ancora sano e quasi incontaminato. Oltre alle bellezze naturali, il circondario di Valmontone vanta un sistema agricolo di livello complessivamente buono con un elevato livello di produzioni tipiche locali; queste produzioni locali favoriscono lo sviluppo della ristorazione legata alle tradizioni, offrendo prodotti di qualità e a kilometro zero. Recuperare dunque i potenziali clienti della zona periferica a sud di Roma garantendo un’offerta integrata e più strutturata rispetto a quella attualmente disponibile sul “mercato” costituiscono gli obiettivi che si vogliono ottenere.

L’organizzazione di questo sistema locale di offerta integrata è articolata tra le diverse attività commerciali facenti parte della Rete che sono divise in modo eterogeneo tra i classici settori economici (artigianato, servizi, ristorazione, commercio etc.), così da permettere di migliorare l’offerta di servizi ai cittadini. “I 100 mila euro di contributo accordato a ‘Rete dei Castelli della Sapienza’ con Valmontone come comune capofila, nell’ambito dei progetti relativi alle reti d’impresa, dimostra ancora una volta il ruolo fondamentale dell’associazionismo e delle forme aggregative tra i comuni. Lavorare insieme premia”. Dichiara il presidente del C.d.A. del Consorzio ‘I Castelli della Sapienza’, Angelo Rossi. “Il nostro progetto – prosegue il presidente – prevede innovazione e valorizzazione delle eccellenze territoriali. Un modo per potenziare le identità locali e renderle competitive”.

Mentre il sindaco di Valmontone, Alberto Latini, aggiunge: “La costruzione della nostra Rete di imprese si inserisce nell’ambito di un processo formativo già in atto e presente sul territorio di Valmontone e dei comuni limitrofi, facilitato dall’esistenza di realtà associative già esistenti e operative nel campo della valorizzazione delle attività commerciali nel territorio. Sarà l’occasione – prosegue il sindaco – per valorizzare il patrimonio artistico di eccellenza e risorse storico-archeologiche di Valmontone nonché le bellezze naturali di questa meravigliosa città”.

Redazione Consorzio Castelli della Sapienza

I più letti
Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento