rotate-mobile
Valmontone

Valmontone, due aziende del posto al Vinalia Priora

Nella manifestazione, che si è svolta presso le Scuderie Aldobrandini di Frascati, tra i protagonisti c’erano anche l’azienda agricola Beeos e l’azienda agricola Carosi Giulia

Con la presenza all'apertura dell’assessore alle attività produttive, Giulio Pizzuti, anche Valmontone ha partecipato all’apertura di “Vinalia priora”, il grande evento di primavera (in programma dal 23 al 25 aprile a Frascati) organizzato dal Gal Castelli romani e Monti prenestini, in collaborazione con Comune di Frascati e Consorzio Vini Frascati (soci del Gal), che punta ad esaltare e valorizzare la filiera vitivinicola ed agroalimentare locale.

Al suo interno “Esperienze di cultura enogastronomica” è un percorso di scoperta e degustazione delle ricchezze del nostro straordinario territorio che ha un’idea semplice ma raffinata: abbinare i vini del Frascati con i prodotti locali, come gli arrosticini dei Monti prenestini, il pane, la ricotta, il formaggio con miele e marmellata, la famosa “pupazza” frascatana con 3 seni, l’olio extravergine.

Nella manifestazione, che si è svolta presso le Scuderie Aldobrandini di Frascati, tra i protagonisti c’erano anche l’azienda agricola Beeos e l’azienda agricola Carosi Giulia, entrambe di Valmontone, accanto alle aziende “Sapore della natura” di Nemi, la “Cooperativa il buon pastore” di Palestrina, l’azienda agricola “Le erbe della Luna” di Nemi e le aziende vinicole De Sanctis, Villa Simone e Pietra Porzia di Frascati. Il tutto alla presenza di sindaci e assessori di Frascati, Palestrina, Monte Porzio Catone nonché della presidente del Gal, Federica Lavalle, e del direttore tecnico Patrizia Di Fazio.

“In questo contesto – sottolinea l’assessore Giulio Pizzuti – Valmontone è stata protagonista con il miele artigianale di Beos e con le farine prodotte dall’azienda Carosi, queste ultime utilizzate per preparare la ‘pupazza frascatana’. Ancora una volta, in un percorso avviato già da qualche anno che ci ha portato alla valorizzazione di prodotti locali come lo gnocco di tritello e la ciambella scottolata, l’Amministrazione guidata dal sindaco Alberto Latini si pone al fianco delle aziende che valorizzano i prodotti agricoli e dell’eno gastronomia, in un’ottica di collaborazione reciproca”. “E’ quello spirito del fare rete – sottolinea Pizzuti – che anima ormai tutte le politiche rivolte alle attività produttive, sia a livello locale (con la rete di imprese), che nella promozione del territorio (con la DMO Bibere de Arte) che in occasioni importati come questa”.  

“La missione del Gal – ribadisce la presidente Federica Lavalle – è proprio questa: fare sistema e dare modo al nostro territorio di avere la vetrina e lo spazio che merita. In tal senso il pomeriggio di gusto e cultura del cibo, inserito nella cornice di “Vinalia priora”, ha mostrato che è possibile mettere insieme le aziende del territorio per offrire un’esperienza unica alla scoperta della nostra enogastronomia”.

“L’evento – aggiunge il direttore del Gal Patrizia Di Fazio – mostra concretamente il valore aggiungo che può dare il Gal e quali effetti può indurre sul sistema produttivo locale. Le aziende hanno partecipato con successo ai nostri bandi e, grazie alle risorse ottenute, si sono ammodernate ed hanno sviluppato forme di cooperazione e di promozione del proprio prodotto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valmontone, due aziende del posto al Vinalia Priora

FrosinoneToday è in caricamento