Valle Del SaccoToday

Valmontone, anfore, vasi romani e reperti ossei in casa. Denunciato un 40enne

Questa l’importante scoperta fatta dai finanzieri di Colleferro nelle ore scorse

Nella sua casa di Valmontone, a sud della provincia di Roma, aveva delle stanze che erano diventate dei veri e propri musei con anfore, vasi romani e monili di ogni tipo. Questa la scoperta fatta nelle ore scorse dagli uomini della Guardia di Finanza che erano impegnati nell'ispezione di un immobile nella cittadina casilina.

Qui oltre a trovare la droga, l’ispezione era partita per questo motivo, è stato scoperto, invece, un vero e proprio museo privato. Una collezione di opere preziosissime conservate illegalmente, si tratta infatti di 160 reperti archeologici risalenti ad un arco di tempo compreso tra il II secolo a.C. e il VI-VII secolo d.C.

La squadra di Colleferro ha scoperto anfore, vasi romani, monete, monili e perfino reperti ossei, oltre a 40 grammi di marijuana. Un uomo italiano è stato denunciato alla procura di Velletri per detenzione abusiva di reperti archeologici e traffico di sostanze stupefacenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I reperti vantano un importante valore storico e proverrebbero dal museo di Sant'Ilario al Bivium di Valmontone. Ora, salvati dalla clandestinità dove erano preclusi ai cittadini, sono stati consegnati al museo archeologico comunale di Colleferro in attesa di una custodia definitiva e della possibilità di essere ammirati da tutti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e "4 Ristoranti" sbarcano a Frosinone

  • Paliano, violento frontale tra due auto, un ragazzo perde la vita (foto)

  • Frontale sulla Palianese, la morte del giovane Mattia lascia un vuoto incolmabile

  • Coronavirus, nuovo caso in una scuola ciociara: attivata la didattica a distanza

  • Il cuore di Willy spaccato a metà dalle troppe botte. Tre indagati per omissione di soccorso

  • Coronavirus, più tamponi e ben 31 casi in Ciociaria. D'Amato: 'Mantenere alta l'attenzione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento