rotate-mobile
Valmontone

Valmontone, il semaforo della discordia continua a far parlare tutti

L’incubo dell’impianto semaforico nei pressi del casello autostradale genera critiche alla quali il sindaco risponde pubblicando i video delle infrazioni

Periodicamente a Valmontone si torna a parlare del tristimente famoso semaforo, o meglio impianto semaforico, presente al casello autostradale e genera il panico a tutti coloro che giornalmente attraversano questo pezzo di strada con l’ansia e la paura di prendere una multa. Nei giorni scorsi alcuni post su facebook hanno mandato su tutte le furie il sindaco Latini che di tutta risposta ha pubblicato dei video in cui sono ben chiare le infrazioni effettuate da alcuni automobilisti che passano con il semaforo rosso. Inoltre il primo cittadino ha anche confermato che il numero della multe quotidiane è diminuito rispetto ai primi tempi in cui era stato installato il sistema di segnalazione con foto e video ed in cui si era arrivati alla cifra paradossale di 1800 al mese.

Il post del Sindaco Latini

“Nei giorni scorsi è stato pubblicato un post dove si dichiarava la ricezione di un verbale di contestazione di una multa pur essendo passato con il semaforo durante il giallo. Anche se certe cose non andrebbero nemmeno prese in considerazione, sono stati comunque fatti gli opportuni controlli dai quali è emerso che l’automobile in questione risulta passata, invece, ben otto secondi dopo lo scatto del rosso!

Io penso – scrive sui sociale il sindaco Latini - che anche su face book - occorra un minimo di serietà, soprattutto quando si fanno riferimenti di questo tipo nei confronti delle istituzioni! Tuttavia ora attendiamo che chi ha fatto questo post si presenti presso il Comando di Polizia Locale  in modo che potranno essere approfondite tutte le questioni!

Per quanto riguarda il funzionamento dei due semafori, quello che si può affermare con certezza è che il numero delle infrazioni è drasticamente diminuito, cosa che dimostra che le regole possono essere rispettate senza che ciò causi sconvolgimenti al traffico, alla mobilità ed alla libertà delle persone, e che sono state risolte due criticità della viabilità. Questi sono i fatti!

Purtroppo, però, come si può vedere dalle immagini, episodi di palesi e pericolose violazioni ancora ci sono e magari sono queste le cose da denunciare e non chi si sforza per risolvere i problemi e chiede il rispetto delle leggi”.

Il cambio di viabilità su via Casilina

Inoltre, nei prossimi giorni il Comune di Valmontone e il sindaco Alberto Latini comunicheranno, con la pubblicazione di un’ordinanza, il cambio di viabilità di via Casilina: il tratto che va dall’incrocio con via Bettino Craxi fino al ponte della ferrovia diventerà a senso unico in direzione Valmontone. Questo cambio di viabilità sarà messo in prova per tre mesi. Chi scenderà a Valmontone da via Ariana per andare verso Colleferro, Genazzano, Cave girerà a destra prima del ponte della ferrovia, passerà per il nodo di scambio inaugurato poche settimane fa, e rientrerà sulla Casilina dalla rotonda davanti al campo sportivo dei Gelsi. Per chi deve andare nelle attività commerciali del tratto interessato dovrà percorrere la strada della stazione per poi rimettersi su via Casilina.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valmontone, il semaforo della discordia continua a far parlare tutti

FrosinoneToday è in caricamento