Elezioni Politiche, le prime parole del senatore Ruspandini: "Onorato per questo risultato"

Cambiano gli scenari politici, nessun rappresentante del centrosinistra andrà in Parlamento, mentre del centro destra saranno due o più ed uno, o più, quelli dei cinque stelle

E’ rimasto solamente Massimo Ruspandini a reggere le sorti del centro destra della Ciociaria, unico degli eletti al Senato con la lista “Fratelli d’Italia con Giorgia Meloni” insieme a Francesco Zicchieri, di Terracina, eletto nell’Uninominale alla Camera dei Deputati del collegio di Frosinone con la Lega di Salvini.

Le parole di Ruspandini

“Alzeremo il livello per alzare una politica che era scesa troppo in basso - ha dichiarato ad una televisione locale Massimo Ruspandini. Orgoglioso per la mia città, prima di me di Ceccano c’era stato il Sen. Romano Misserville e prima ancora l’On. Compagnone. Credo sia una grande eredità che mi ha lasciato Misserville e credo che l’interesse per il Centro Destra si è spostato nel nord della Ciociaria. Sono molto dispiaciuto per Mario Abbruzzese che non è entrato per pochissimi voti, pare un centinaio”. Quindi, molto emozionato ha salutato gli elettori del Collegio di Frosinone ed ha assicurato che “con Zicchieri faremo squadra per portare in Ciociaria il ruolo che gli compete sotto tutti gli aspetti a cominciare dai gravosi problemi dell’industria che ha bisogno veramente di una grande svolta per far ripartire l’economia locale. E’ ovvio che lavorerò a favore di tutta la Ciociaria facendo squadra con Zicchieri”. Poi Ruspandini, si è rifatto ad una vecchia battuta di un saggio di Ceccano: “Cade prima Cuba che Ceccano?,  Ceccano  è caduta e oggi io la rappresento nel parlamento nazionale”.

Scalia prende atto della sconfitta

Altro intervento di non poco conto è stato quello dello sconfitto Sen. uscente Francesco Scalia, che ha preso atto della netta sconfitta del PD: "ora governino loro. Renzi non deve dare le dimissioni, ma deve analizzare il perché della sconfitta".

La storia delle sconfitte del Pd in provincia di Frosinone

Ma il PD di Frosinone negli ultimi tempi ha dovuto fare i conti con tutta una serie di sconfitte in città importanti e storicamente di sinistra come Ceccano, a Sora, Cassino e non ultimo Frosinone dove il sindaco Ottaviani, insieme al suo fedele amico Piacentini, avrà il compito di riportare il partito di Forza Italia ad essere il punto di riferimento della provincia dopo lo smacco subito dalla Lega. Di fatto, per il momento in attesa che completi il quadro con gli altri eletti del proporzionale, la Ciociaria "perde" tre parlamentari di centrosinistra: Scalia, Pilozzi e Spilabotte  e ne "acquisisce" due di Centrodestra Ruspandini, Zicchieri e Frusone (M5S) e qualche altro dal proporzionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colleferro, Amazon apre entro fine anno. Al via le assunzioni, le figure ricercate e le condizioni

  • Pontecorvo, incidente di via Leuciana, perde la vita l'autotrasportatore Tommaso Pulcini

  • È Gaetano Bonanni di Segni il ciclista trovato morto sull’Anticolana

  • Due carabinieri investiti da una macchina che ha forzato il posto di blocco

  • Il Magicland pronto per la nuova stagione ma scompare la parola Valmontone, una sconfitta della classe politica locale

  • Pontecorvo, dopo lo schianto di ieri sera in via Leuciana muore anche Luca Forte

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento