menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alatri, dalla settimana prossima terapia intensiva chiusa per lavori

I consiglieri Pavia e Tarquini hanno scritto una lettera al sindaco per chiedere spiegazioni su questa decisione

Il reparto di terapia intensiva degli ospedali è di fondamentale importanza perché può salvare le vite umane ma la disponibilità dei posti letto spesso scarseggia anche in Ciociaria. È di queste ore la notizia che nell’ospedale di Alatri dai prossimi giorni questo reparto verrà chiuso per dei lavori di ristrutturazione.

I consiglieri comunali Pavia e Tarquini hanno chiesto spiegazioni al sindaco sugli sviluppi futuri.

“I sottoscritti consiglieri comunali Enrico Pavia e Tarcisio Tarquini, - si legge nella lettera indirizzata al primo cittadino - componenti della commissione consiliare Sanità, interrogano la S.V. per conoscere se risponda a verità la notizia che in data odierna sarebbe stata disposta dalla dirigenza della ASL di Frosinone la chiusura del reparto di terapia intensiva dell’Ospedale di Alatri, a decorrere dal prossimo lunedì 13 luglio e per tutto il tempo necessario alla ristrutturazione dei locali con la conclusiva e definitiva assegnazione di due posti letto.

Gli interroganti, in particolare, chiedono

- Se sia opportuna una smobilitazione sia pure temporanea del reparto, in considerazione che non sembra ancora definitivamente scongiurato il rischio di un riaccendersi dell’epidemia da COVID-19 e della conseguente necessità di disporre di unità funzionanti di terapia intensiva;

- Se sia stata valutata la possibilità di trovare una sistemazione temporanea del Reparto all’interno dello stesso Ospedale di Alatri, in modo da non sguarnirlo di tale importantissima dotazione senza per questo ritardare i lavori di adeguamento programmati;

- Quale sarà la dotazione di posti letto definitiva del Reparto, visto che torna a circolare l’ipotesi di soli due posti letto, quando nell’emergenza si era vantato il suo rafforzamento fino a 4-6 posti letto. Gli interroganti chiedono, infine, se le Autorità cittadine siano state preventivamente informate della disposizione della ASL, quali informazioni eventualmente siano state loro comunicate e quali valutazioni esse diano di quanto esposto nella presente nota”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento