Anagni, domenica 20 ottobre il convegno "Prevenire è vivere" sulla prevenzione dei tumori

Lìiniziativa si svolgerà presso la Sala della Ragione ed è organizzato dall'amministrazione comunale e dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) in collaborazione con l’Associazione “Diritto alla Salute

Continuano le iniziative dell’amministrazione comunale di Anagni in occasione del “mese della prevenzione” dei tumori: domenica 20 ottobre si terrà presso la Sala della Ragione del Palazzo comunale alle ore 18:00 il convegno “Prevenire è vivere” organizzato dal Comune di Anagni e dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) in collaborazione con l’Associazione “Diritto alla Salute”.

Alla presenza di specialisti medici come il dottor Norberto Venturi (senologo e chirurgo oncologo), la dottoressa Angela Vaccaro (dirigente medico oncologia ASL Frosinone) e la dottoressa Laura Cinagola (psicologa del Comune di Anagni) si affronterà il discorso della prevenzione dei tumori e dell’impatto psicologico che la malattia ha su chi la affronta. Le toccanti testimonianze di donne coraggiose come Veronica Savo Sardaro, Irene Magnanimi, Alessandra Di Marcelli e della poetessa Sandra Cantastorie contribuiranno poi a fare nuova luce sul processo esistenziale e sulla forza di combattere una malattia così aggressiva come un tumore.

L’iniziativa è stata fortemente voluta dalla componente femminile della giunta guidata dal sindaco Daniele Natalia rappresentata dagli assessori Valentina Cicconi, Jessica Chiarelli e Floriana Retarvi; il convegno è infatti il frutto dell’impegno e della sensibilità per il tema proprio delle amministratrici anagnine.

Cicconi, Chiarelli e Retarvi dichiarano: "Questo convegno è una iniziativa che abbiamo fortemente voluto e sostenuto; ci siamo impegnate nell’organizzazione perché riteniamo che sia necessario colmare un vuoto di conoscenza sulla tematica della prevenzione e della lotta al cancro attraverso la “guida” di specialisti e con il contributo fondamentale delle testimonianze di chi ha affrontato o affronta ancora oggi la malattia ed il difficile percorso di guarigione. Il compito di una Istituzione pubblica di base, di una Istituzione che sta a contatto quotidianamente con i cittadini come il Comune, è in questo caso anche quello di portare a conoscenza della popolazione l’importanza della prevenzione con iniziative di sensibilizzazione ed informazione come quelle messe in campo questi giorni e che hanno in “Prevenire è vivere” il loro culmine. Invitiamo la cittadinanza tutta a partecipare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dettagli del tentato omicidio. Dopo la discussione, lo sparo alla testa mentre era in auto

  • Cassino, gli arriva una cartella da oltre 1000 euro dopo una firma di un corriere

  • Alatri, Giancarlo Straccamore trovato morto nella sua abitazione

  • Raid notturno a casa della fidanzata dell'albanese che ha sparato ad un suo connazionale

  • Cassino – Formia, brutto incidente sulla superstrada. Auto si ribalta dopo un violento scontro con un’altra

  • Cassino, malore in campo mentre partecipa ad un memorial di calcio, grave giovane avvocato

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento