Attualità

Boville Ernica, in scadenza il bando per la gestione di un chiosco nel parco dell'emigrante

"Con la realizzazione e la gestione di un chiosco-bar per i frequentatori del Parco, specie nella stagione estiva, puntiamo alla riqualificazione e al presidio dell’area, a una migliore fruizione e al tempo stesso allo sviluppo turistico ed economico del territorio"

L’obiettivo dell’Amministrazione: affidare a un operatore economico la gestione dell’area per trent’anni così da garantirne la manutenzione e renderla più attrattiva ed efficiente per cittadini e turisti.

È stato pubblicato sul sito internet istituzionale del Comune di Boville Ernica l’avviso per la gestione trentennale di un chiosco-bar all’interno del Parco dell’Emigrante per la somministrazione al pubblico di alimenti e bevande su una superficie di circa 2 mila e 500 metri quadrati. Il canone annuo da versare al Comune è di 500 euro più Iva annuali, a base d’asta con offerte al rialzo.

I soggetti interessati hanno tempo fino al prossimo otto giugno per presentare all’Ente la propria manifestazione d’interessi che consentirà di partecipare alla procedura ad evidenza pubblica. Si tratta di una gara negoziata con assegnazione secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

L’obiettivo dell’Amministrazione comunale è quello di “garantire adeguati interventi di manutenzione del verde, la sorveglianza degli spazi, di agevolare e migliorare la frequentazione dell’area” come spiega il vicesindaco con delega all’Urbanistica, Benvenuto Fabrizi, che aggiunge: “Con la realizzazione e la gestione di un chiosco-bar per i frequentatori del Parco, specie nella stagione estiva, puntiamo alla riqualificazione e al presidio dell’area, a una migliore fruizione e al tempo stesso allo sviluppo turistico ed economico del territorio”.

È il sindaco Enzo Perciballi a spiegare invece gli oneri a carico del concessionario: “Chi prenderà in gestione il parco dovrà realizzare il chiosco e fornire gli arredi e le attrezzature, ripristinare la copertura del lavatoio comunale; garantire la custodia, la gestione e la pulizia dell’area, l’apertura e la chiusura del chiosco almeno dal primo aprile al 30 settembre con orario quotidiano dalle ore 9 alle ore 24; dal primo ottobre al 31 marzo apertura almeno tutti i sabati e le domeniche dalle ore 9 alle ore 18. Dovrà essere inoltre garantita l’apertura e la chiusura in occasione delle varie manifestazioni che l’Amministrazione svolgerà nell’area e l’utilizzo da parte del Comune per eventuali progetti con finalità sociali e culturali a favore della cittadinanza. Tali eventi dovranno essere garantiti nell’arco dell’intero anno per periodi che verranno definiti di volta in volta”.

In sostanza il Comune dà in gestione il Parco dell’Emigrante garantendone la funzione sociale e l’utilizzo pubblico. A tal proposito è fatto espressamente divieto d’installare slot machines o simili, esercitare qualsiasi forma di gioco d’azzardo e somministrare super alcoolici dopo le ore 22.

La domanda di manifestazione di interesse potrà pervenire tramite posta elettronica certificata al seguente indirizzo pec: boville.ernica.fr@pec.it o consegnata a mano presso l’Ufficio protocollo del Comune di Boville Ernica non oltre l’8 giugno 2021, pena l’esclusione dalla procedura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boville Ernica, in scadenza il bando per la gestione di un chiosco nel parco dell'emigrante

FrosinoneToday è in caricamento