Attualità

I Consorzi del frusinate, con protagonista Anbi Lazio, al Macfrut di Rimini

"La politica futura del Consorzio – ha concluso la dott.ssa Ruffo - continuerà a tendere verso la ricerca di fonti energetiche alternative, avendo già al vaglio proposte interessanti, tra cui un progetto di impianti “minihidro” sui canali di bonifica laddove possibile"

“Il Lazio sta compiendo – ha dichiarato il Commissario straordinario dei consorzi del frusinate, Stefania Ruffo, durante il Macfrut 2021, dove Anbi Lazio per la prima volta è stata protagonista presentando un progetto di informatizzazione del settore irriguo, sviluppato dal Consorzio Litorale Nord ed Evomatic - decisi passi avanti e la partecipazione ad una manifestazione di questa importanza non può che renderci immensamente felici, stimolandoci con ancora più vigore verso le sfide future che inevitabilmente dovremmo sostenere. I cambiamenti climatici sono, finalmente, al primo posto nell’agenda di governo – ha sottolineato il Commissario Ruffo - i fondi messi a disposizione dall’Europa ci richiedono massimo impegno e per tornare ad essere leader se nel settore agroalimentare, il governo, deve comprendere che la simbiosi con il territorio, non il suo sfruttamento, saranno la chiave per la sopravvivenza di un settore sempre più in difficoltà e su questa strada dovranno convergere investimenti pubblici e privati. In questo contesto i Consorzi del frusinate stanno proseguendo una strada intrapresa già da qualche anno, sono infatti attivi da tempo 6 impianti fotovoltaici (4 nel Consorzio Valle del Liri e 2 nei Consorzi Conca di Sora e Sud di Anagni) che hanno permesso di risparmiare sia in termini energetici che in costi di gestione e la prossima sfida, presentata come progetto esecutivo nel PNRR, sarà la realizzazione di una minicentrale idroelettrica. L’altra sfida, vinta insieme agli altri consorzi laziali, con il coordinamento di Anbi Lazio, è stata quella dei POR, grazie al finanziamento di interventi di efficientamento energetico, il futuro Consorzio Lazio Sud Est, risparmierà oltre 150.000 kWh annui, che si tradurranno nella mancata immissione nell’atmosfera di oltre 50 tonnellate di CO2. La politica futura del Consorzio – ha concluso la dott.ssa Ruffo - continuerà a tendere verso la ricerca di fonti energetiche alternative, avendo già al vaglio proposte interessanti, tra cui un progetto di impianti “minihidro” sui canali di bonifica laddove possibile”.

Insieme al Commissario straordinario, Stefania Ruffo, erano presenti il Direttore dei Consorzi Sud di Anagni e Conca di Sora, Aurelio Tagliaboschi “Sposiamo appieno la linea indicata da ANBI Nazionale e stiamo intraprendendo un percorso di efficientamento energetico di impianti energicamente obsoleti e nel prossimo futuro inizieremo i lavori per la realizzazione di un impianto fotovoltaico con sostituzione dell’intero perimetro luminoso con corpi a tecnologia LED ed è prevista l’installazione di colonnine per la ricarica di veicoli elettrici” e il Direttore del consorzio Valle del Liri (Cassino), Remo Marandola “Come sottolineato dal Commissario Ruffo, da anni stiamo valutando progetti volti alla riduzione dell’impatto ambientale ricevendo importanti finanziamenti nel PSRN 2014-2020 che garantiranno un ingente abbattimento dello sfruttamento della risorsa idrica (oltre 3.430.000 m3 ­/annui risparmiati). Insieme ai progetti finanziati, sono stati presentati nel PNRR progetti esecutivi ad alto coefficiente di risparmio energetico, tra cui la minicentrale idroelettrica, già citata dal Commissario Ruffo, interventi di ammodernamento infrastrutturale della rete idrica e (fondamentali per l’adeguamento del consorzio per l’emissione del futuro ruolo irriguo sulla base dell’effettivo consumo, attualmente basato sulla superfice irrigata), l’installazione di 600 gruppi di consegna aziendale con contatore volumetrico, per verificare l’effettivo consumo della risorsa”

Il Direttore di Anbi Lazio, Andrea Renna, ha sentitamente ringraziato il Commissario straordinario, Stefania Ruffo e i Direttori dei consorzi del frusinate, Aurelio Tagliaboschi e Remo Marandola, per la gradita presenza all’evento, aggiungendo “Non possiamo essere codificati come un ente che chiede tasse. I Consorzi garantiscono servizi per l’irrigazione e per la salvaguardia idrogeologica e in questo senso devono essere concepiti, così come da anni accade in tantissime altre regioni, migliorando – ha concluso il Direttore Renna – in efficienza, efficacia e comunicando sempre meglio con consorziati e cittadini”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Consorzi del frusinate, con protagonista Anbi Lazio, al Macfrut di Rimini

FrosinoneToday è in caricamento