Elezioni, ecco come si vota il 4 marzo con la nuova scheda elettorale

Collegi uninominali e collegi plurinominali, alle elezioni politiche il 4 marzo 2018 si voterà con il sistema misto introdotto dalla nuova legge elettorale, il Rosatellum, e secondo la ripartizione nei nuovi collegi elettorali. Tra norme e divieti ecco come non sbagliare

Alle elezioni politiche 2018 domenica 4 marzo si voterà con la nuova legge elettorale, il Rosatellum, e secondo la ripartizione nei nuovi collegi elettorali. I candidati, spiega Alberto Berlini su today.it, concorrono in un sistema misto: l’assegnazione di 232 seggi alla Camera e di 116 seggi al Senato è effettuata in collegi uninominali, in cui è proclamato eletto il candidato più votato. L’assegnazione dei restanti seggi delle circoscrizioni del territorio nazionale (386 e 193, rispettivamente per la Camera e per il Senato) avviene con metodo proporzionale in collegi plurinominali in cui sono proclamati eletti i candidati della lista del collegio plurinominale secondo l’ordine di presentazione, nel limite dei seggi cui la lista abbia diritto.

Chi può votare

I cittadini italiani che hanno compiuto 18 anni alla data del 4 marzo 2018 possono recarsi ai seggi elettorali dove riceveranno una scheda per la Camera e, se l'elettore ha più almeno 25 anni di età, una scheda per il Senato. Sulla scheda (da quest'anno debutta la scheda antifrode: cos'è e come funziona) l'elettore troverà i nomi dei candidati nel collegio uninominale di appartenenza e il contrassegno di ciascuna lista o coalizione di liste che lo appoggiano. Accanto ai simboli (contrassegni) delle liste sono riportati i nominativi dei candidati nel collegio plurinominale, i cosiddetti listini proporzionali indicati dai partiti.

Il voto è espresso tracciando un segno sulla scheda: si può votare facendo un solo segno, votando un candidato al collegio uninominale; votando il partito e lista dei candidati nel collegio plurinominale;
si può votare facendo due segni votando un candidato al collegio uninominale e scegliendo una delle liste che lo appoggiano. Importante: affinché il voto venga considerato valido entrambi i segni devono essere fatti nell’area della scheda che spetta a un’unica coalizione.

La scelta del candidato all'uninominale

Attenzione, si può scegliere anche solo il candidato all’uninominale o solo una delle liste, ma il voto sarà comunque “trascinato” rispettivamente anche sulle liste o sul candidato. (Il modo in cui vengono eletti Deputati e Senatori è complesso, in questa scheda chiariamo le idee su cosa siano i collegi uninominali e plurinominali e come la legge elettorale stabilisca il computo dei seggi).

Non è ammesso il voto disgiunto: non si può votare una lista diversa da quelle che appoggiano il candidato che abbiamo scelto. Inoltre non si possono esprimere preferenze sui singoli candidati della lista proporzionale. Per riassumere, l'elettore che vuole votare per un programma elettorale di un partito o coalizione ma non si riconosce nel candidato che il partito ha scelto per il collegio uninominale, può rinunciare al voto o votare un’altra coalizione. 

Viceversa, se l'elettore ha deciso di votare per un candidato ma non si riconosce in uno dei partiti che lo appoggiano, può apporre due croci, scegliendo uno specifico partito della coalizione che appoggia il nome prescelto (attenzione, deve appartenere alla stessa coalizione).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per maggiori informazioni www.today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento