Al via la rigenerazione urbana per la riqualificazione di diverse aree del capoluogo

Grazie a questa si potrà centrare il duplice obiettivo di valorizzare la piccola proprietà immobiliare da parte dei privati e, dall'altra, generare ulteriori possibilità di introiti per l'amministrazione comunale

La​ giunta Ottaviani ha approvato, nel corso dell'ultima riunione, la startup della rigenerazione urbana all'interno del territorio comunale, autorizzando il dirigente dell'urbanistica ad avvalersi, anche, di tecnici esterni per redigere il piano che verrà sottoposto, in autunno, alla valutazione e all'approvazione del consiglio comunale.

Nella prima fase, assieme ai tecnici, lavorerà anche la commissione urbanistica, presieduta dal consigliere Debora Patrizi, allo scopo di individuare gli ambiti omogenei sui quali intervenire, riqualificando le aree che, in passato, hanno visto lo sviluppo incontrollato dei nuclei abusivi, unitamente alla possibilità di riconsiderare vaste aree del territorio che non possono più ritenersi effettivamente agricole, permettendo, anche, nuovi cambi di destinazione d'uso nelle zone residenziali ovvero a servizi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Grazie alla novità della rigenerazione urbana, dunque, si potrà centrare il duplice obiettivo di valorizzare la piccola proprietà immobiliare da parte dei privati e, dall'altra, generare ulteriori possibilità di introiti per l'amministrazione comunale dai relativi oneri concessori, tenuto conto, anche, della penuria di trasferimenti finanziari da parte dello Stato e della Regione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento